IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

lunedì 26 novembre 2012

SCUOLA : MANIFESTAZIONI - GOVERNO - DIRITTI


SCUOLA : DIRITTI DEI CITTADINI - GOVERNO -PROTESTE

Ci siamo dimenticati che la settimana scorsa dal 12 al 17 Novembre
quasi tutte le scuole di Roma sono state occupate dagli studenti, per proteste contro i tagli del governo alla scuola e per altre leggi. Ho chiesto a studenti che vivono a Roma e in effetti mi hanno confermato che le scuole in cui loro andavano sono state occupate  per 6 giorni su 7.
Non si tratta della solita marachella, ma di una reale preoccupazione che hanno gli studenti, gli insegnanti, i presidi e i genitori Italiani. Poichè da molti anni la scuola è stata oggetto delle piu' grandi ingiustizie, di una gestione di leggi da parte dei governi che ha distrutto il sistema sociale e culturale italiano ( che è ciò che ci ha resi famosi nel mondo e nella storia ). Leggi praticamente illegali, che contraddicono leggi precedenti e diritti. Un pressapochismo voluto e una superficialità stupefacente da parte di chi ha avuto in mano la questione scuola nell'ultimo decennio e soprattutto nel tempo recente e odierno.
Ora abbiamo notizia di nuove proteste, vorrei sapere se gli organi deputati alla sicurezza pubblica hanno ben presente il problema, poichè i loro figli vanno in quelle "scuole" e la loro formazione e il loro futuro è compromesso come quello di tutti i figli dell' Italia.
Inoltre bisogna comprendere che anche i governanti hanno IL DOVERE di ascoltare la voce popolare, poichè essi DEBBONO RISPONDERE ai cittadini, essi devono essere l'espressione dei cittadini e non la repressione. Essi sono OBBLIGATI ad ascoltare la voce DEI CITTADINI poichè essi sono i rappresentanti dei cittadini e non i rappresentanti di interessi privati o esteri.
Nemmeno gli imperatori romani osavano non ascoltare la VOX POPULI. Facciamo un appello affinchè tutte le parti coinvolte recuperino buon senso e che le persone che sono al governo abbiano a cuore l'Italia: non siamo una fattura, nè un foglio di carta su cui scrivere dati, siamo esseri umani dotati di sentimenti, di cuore , di affetti e anche di cervello.

ecco di seguito notizie riprese da yahoo.it
" ROMA (Reuters) - Domani a Roma si terranno almeno tre manifestazioni nazionali sulla scuola, due dei sindacati e una degli studenti, che però non hanno chiesto l'autorizzazione per il loro corteo....

Intanto, secondo il sito Skuola.net, che cita anche dati dell'Associazione nazionale dei presidi, quasi il 50% delle scuole italiane sono occupate o in autogestione.
Gli studenti manifestano contro il cosiddetto ddl Aprea, un disegno di legge presentato sotto il precedente governo Berlusconi ...
....la protesta dei giovani, e anche degli insegnanti, riguarda anche i tagli previsti dalla Legge di Stabilità, ieri approvata dalla Camera dalla maggioranza Pdl-Pd-Udc che sostiene il governo tecnico di Mario Monti, e il finanziamento pubblico alle scuole private con oltre 200 milioni di euro.
"La legge di stabilità in discussione al Senato va corretta, altrimenti a scuola si chiuderanno i rubinetti, i termosifoni, le porte e si spegnerà la luce. L'Italia e la nostra generazione non se lo può permettere", ha detto ieri in un comunicato la Federazione degli studenti

Il ddl prevede ulteriore autonomia per gli istituti scolastici, a cui affida anche il compito di decidere le regole per la partecipazione...

IN PIAZZA CGIL E COBAS, INCOGNITA SU PERCORSO CORTEO STUDENTI
la Cgil ha confermato la protesta a Roma, che sarà - dalle 9 alle 14 - in piazza Farnese, e non nella più grande piazza del Popolo, come previsto nei giorni scorsi.

Il sindacato contesta l'insufficienza di fondi da parte del governo per recuperare gli scatti di anzianità per il personale della scuola.
I Cobas sfileranno invece, dalle 9, da piazza della Repubblica fino a piazza santi Apostoli. E dalle 9 alle 14 terranno anche un sit-in davanti al ministero della Pubblica Istruzione, a Trastevere

 Studenti.it dice che il corteo dei ragazzi tenterà di arrivare ai "palazzi del potere". "Non cerchiamo lo scontro ma non vogliamo la strada sbarrata", dice il sito citando portavoci degli studenti.
La Questura dice che comunque non ci saranno "zone rosse", cioè limitazioni al transito... "


Di  Matteo
 


Nessun commento: