IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

sabato 10 agosto 2013

PIERLUIGI IGHINA: UNO DEI TANTI GENI INCOMPRESI DEL ‘900


Nato nel 1908 a Milano e morto a Imola nel 2004, fu da sempre affascinato dal mondo dell'elettromagnetismo e dedicò la sua vita a realizzare invenzioni incredibili, a volte non accettate dalla scienza ufficiale poichè giudicate troppo stravaganti. Non fu mai preso molto sul serio, ma le sue scoperte ed invenzioni furono allo stesso tempo misteriose e a dir poco rivoluzionarie. Per anni fu assistente di Guglielmo Marconi, dal quale apprese alcuni segreti sulla fisica che gli sarebbero serviti per le sue future teorie. A soli 16 anni formulò una teoria: l'atomo magnetico, che lui stesso definisce "la colla della materia". Questa scoperta, secondo Ighina, sarebbe basata sull interscambio delle radiazioni elettromagnetiche tra Sole e Terra, che avverrebbe in un modalità del tutto particolare ed ancora non del tutto capita, e/o riconosciuta dalla scienza ufficiale. Questo meccanismo con le sue pulsazioni regolerebbe tutta la vita presente sulla terra.
Curioso il fatto, che molte delle civiltà antiche più avanzate, conservassero e tramandassero questo tipo di concetto. (ndr)
Ighina, fu doverosamente preciso e circostanziato con chi si accostò a lui per capire sinceramente ed obiettivamente le sue teorie, pertanto volutamente non mi dilungo nei dettagli, che sicuramente verrebbero strumentalizzati dai soliti inutili sciento-paladini, che pure la scienza ufficiale vede come beghi nella minestra.

MACCHINE CURIOSE SCIENTIFICAMENTE FUNZIONANTI? MAGICHE ?  FATE VOI !


Ighina realizzò una macchina che a quanto disse era in grado di controllare le condizioni atmosferiche. La macchina era formata da una grande elica rotante che aveva alla base del funzionamento la polvere di alluminio e alcuni magneti, non si è mai capito bene il principio di funzionamento (e mai nessuno lo volle certificare), ma era una sorta di elettrocalamita che sarebbe servita ad attirare o a mandare via le nuvole. Ci sono video e testimoni oculari del funzionamento dellapparato.  Una scolaresca delle elementari si recò in visita in una giornata piovosa al laboratorio di Ighina, lui già novantenne alla vista dei bambini decise di dare una dimostrazione del suo funzionamento, cosa molto rara in quanto era una persona molto schiva. Disse alla scolaresca: tra 20 minuti ci sarà il sole ! Mise in funzione l'elica e sorprendentemente dopo 20 minuti, in una giornata dove non si vedeva uno spicchio di cielo limpido, si aprì un varco di bel cielo azzurro. I bambini in visita applaudirono felici Ighina, il quale disse teneramente che quella fù la più grande soddisfazione della sua vita. Un caso? Forse si, forse no. Fate Voi.

A SOSTEGNO DELLA TEORIA DI IGHINA CI FU UN ALTRO AVVENIMENTO

...o meglio una serie di avvenimenti che potrebbero dimostrare il reale funzionamento della sua invenzione. L'anziano scienziato risiedeva da anni in un podere adiacente all'autodromo di Imola, come sappiamo il rumore dei motori di un gran premio è  molto fastidioso ed essendo Ighina una persona amante della tranquillità (per questo lavorava sempre di notte), era molto disturbato dalle macchine che gli correvano praticamente sotto casa. Fece una dura battaglia con l'organizzazione del gran premio, ma non fu mai ascoltato, perciò decise di vendicarsi a suo modo...Si dice che leclettico inventore,  avrebbe fatto piovere varie volte in occasione del gran premio di formula uno, in giornate di sole. Poco prima della partenza si scatenavano veri e propri nubifragi che lasciavano sbalorditi tutti gli esperti di meteo e gli stessi organizzatori del GP. Questi fatti sono stati statisticamente catalogati e non sono più successi dopo la morte di Ighina.  Ma ci sono anche prove video del funzionamento della macchina, nel novembre 1998 Ighina ormai novantatrenne, concesse una delle rare interviste della sua vita alla Rai, dove dimostrò il funzionamento della sua creazione, possiamo vedere il video da youtube:




SENTITE COSA DICE IL COMPIANTO FISICO PROF. GIULIANO PREPARATA , SU PIERLUIGI IGHINA, SUI GENI E SULLE  SCOPERTE CHE LA SCIENZA NON CAPISCE, MA SOPRATTUTTO NON VUOLE CAPIRE:






SE LE TESTIMONIANZE E I VIDEO NON BASTASSERO

ci sono molte persone che videro di persona la macchina in funzione e tutti furono testimoni del corretto funzionamento. Era un fatto ripetibile come un esperimento di laboratorio.  La possibilità di comandare il meteo fu già dimostrata anni prima da Wilhelm Reich che mise a punto il Cloudbuster (acchiappa nuvole), che sfruttava l'energia orgonica, ma come Ighina non venne mai preso sul serio e venne addirittura arrestato e le sue pubblicazioni distrutte


 Ighina oltre alla macchina per il meteo aveva ipotizzato che con l'approfondimento degli studi sull'atomo magnetico si potevano fare cose incredibili come curare malattie o prevenire i terremoti. Cosa avesse scoperto Pierluigi Ighina è ancora un mistero, o meglio, lo è ancora per noi ed anche per  la scienza ufficiale che non ha mai preso sul serio le sue teorie, tranne in qualche raro, rarissimo caso. Uno per tutti: GUGLIELMO MARCONI, che prima di morire esortò Ighina a continuare le sue ricerche nonostante tutto e tutti.

MLR

SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA STORIA EVOLUTIVA DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA
DI MARCO LA ROSA
E' UN'EDIZIONE OMPHILABS
ACQUISTABILE DIRETTAMENTE DAL SITO OMPHILABS ED IN LIBRERIA



http://www.omphilabs.it/prod/L-UOMO-KOSMICO.htm

7 commenti:

adreno cromo ha detto...

Ciao sai per caso che fine hanno fatto le macchine di Ighina e i suoi scritti? Sono consultabili?

adreno cromo ha detto...

Ciao sai per caso che fine hanno fatto le macchine di Ighina e i suoi scritti? Sono consultabili?

Marco La Rosa ha detto...

COME PER NIKOLA TESLA ED ALTRI, LE MACCHINE DI IGHINA ED I RELATIVI SCRITTI ORIGINALI SONO STATI FATTI SPARIRE, SICURAMENTE CON LA COMPLICITA’ DI PARENTI ECC…

Fra le pagine web internazionali, l'unico documento interessante che riporta in inglese e in italiano articoli scritti sull'inventore è il seguente:
http://www.rexresearch.com/index.htm
http://www.rexresearch.com/ighina/ighina.htm

Ulteriori approfondimenti:

In Italia, dell'unico libro che esiste su Ighina, l'autore desidera rimanere anonimo e non rilascia interviste
http://www.edicolaweb.net/libro50i.htm

Il titolare del "Centro Culturale Pier Luigi Ighina" dichiara di non sapere dove sono finite le macchine dello scienziato
http://www.ighina.it/component/option,com_zoom/Itemid,28/catid,2/


Ricerche a cura dei cittadini di varcomitatispontanei@yahoo.it
http://www.cieliparalleli.com/rassegnadelvar00/grandissimeopere.html

Marco La Rosa

adreno cromo ha detto...

La gestione dell'energia è il potere. Alla luce della natura umana non saprei nemmeno giudicare come positiva la disponibilità di energia illimitata per tutti...

Marco La Rosa ha detto...

...si hai ragione ma è un rischio che forse dobbiamo correre.

Luciano Condina ha detto...

Buongiorno. Riguardo alla sparizione degli scritti e dei suoi macchinari i parenti non centrano niente. Conoscevo Alberto Tavanti, l'autore del libro "Ighina, profeta sconosciuto" e mi ha confermato questa cosa.
In realtà, quasi tutti i suoi macchinari sono stati smantellati da Ighina stesso.

Mi permetto di segnalarvi un video dove mostro le fasi della costruzione dell'ERIM.

http://www.youtube.com/watch?v=ySWiTgfB2O0

Marco La Rosa ha detto...

Grazie per la precisazione.

Marco