IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

sabato 21 novembre 2015

IN SUD AFRICA IL PRIMO VAGITO DI CIVILTA' ?


SEGNALATO DAL DR. GIORGIO PATTERA CON INSERIMENTI E COMMENTI NEL TESTO DI MARCO LA ROSA

Forse, la metropoli più antica del mondo si trova in Sudafrica e la datazione presunta combacia, guarda caso, con i dati paleoantropologici che riguardano la “nascita-creazioe” dell’Homo Sapiens.

SOLO UN CASO ?

“Le rovine di un’antica città fortificata appartenente a una civiltà evoluta sono state appena scoperte in Sudafrica. Questo ritrovamento potrebbe riscrivere la storia dell’umanità intera. La piramide di Giza risulta essere una delle strutture più antiche mai ritrovate e risale forse solamente a 5000 anni fa. I templi megalitici di Malta sono anch’essi tra i più antichi e datano circa al 3500 A.C.. ( il Tempio megalitico di Gobekli Tepe in Turchia viene fatto risalire ad oltre 8 mila anni fa ecc... ndr) Finora erano queste (insieme alle vestigia Sumeriche)  le civiltà più antiche scoperte dagli archeologi. Lo scrittore Michael Tellinger, insieme al vigile del fuoco Johan Heine, avevano scoperto per caso il sito che si trova a circa 300 km da Johannesburg, quasi al confine con il Mozambico, già nel 2010, tanto che aveva parlato della scoperta nel suo libro “Temples Of The African Gods”.


Il giornale thesouthafrican.com ha ipotizzato in base ai primi dati preliminari (da confermare però con ulteriori studi multidisciplinari – ndr MLR) che la città risalirebbe a ben 200.000 anni fa. Le popolazioni del luogo conoscevano già il posto, ma lo attribuivano a qualche civiltà antica, ma non così antica. Sorvolando in aereo la zona, i due hanno voluto approfondire le ricerche facendo così una scoperta sensazionale. Gli enormi cerchi concentrici che formano le mura sono ben visibili dal satellite. Esse misurerebbero 1.500 km quadrati e sarebbero spesse 3,5 metri. All’esterno molto probabilmente si trovavano delle miniere d’oro e gli abitanti di questa metropoli sarebbero i primi minatori della storia”. (Curiosa coincidenza questa delle miniere, con gli scritti sumero-accadici che menzionano gli dei Elohim come fautori della creazione dell’Adam (Lulu) “per compiere la corveé” degli dei, cioè lavorare al loro posto nelle miniere delle terre dell’estremo sud – ndr MLR).


Il sito farebbe parte di un’antica città che occupava 10mila chilometri quadrati. Ci sono strade, complessi di forma circolare e campi agricoli, il che dimostra che questo luogo era abitato da una civiltà evoluta. Alle coordinate satellitari 25 37’40.90″S / 30 17’57.41E si possono vedere chiaramente (A) il panorama visto dal cielo, (B) le strutture circolari e (C) altri piccoli cerchi che indicano degli avvallamenti nel terreno.



Il Sudafrica è già considerato la culla del mondo. Proprio di recente, sempre nella zona di Johannesburg, è stato trovato il più antico antenato dell’uomo, l’Homo Naledi (https://it.wikipedia.org/wiki/Homo_naledi - http://www.lescienze.it/news/2015/10/06/news/homo_naledi_mano_piede_bipedismo_arrampicata-2794424/). 
Nella stessa zona nel 1947 fu scoperta Lucy, la più famosa tra gli ominidi che risale a qualche milione di anni fa, e nel 1997 Little Foot, che avrebbe un’età di 3 milioni e 670mila anni e sarebbe pertanto il più vecchio ominide trovato finora sulla Terra.




Chi è Michael Tellinger:


“Il mio campo di studio è quello della ricerca sulle origini dell'umanità, facendo dei collegamenti  con la cultura africana e quella sumerica; ma anche di indagare ciò che hanno tramandato alcuni “detentori della  conoscenza” del Sud Africa per poter trarre conclusioni da ciò che gli antichi avevano compreso, per usare questa conoscenza a beneficio dell’umanità ora. Di recente, ho scritto il libro del movimento Ubuntu Contributionism, un "progetto per la prosperità umana", anche se il mio ultimo libro è Temples of African Gods (Templi di déi africani).
Quando si scoprono più di 10 milioni di rovine in pietra in una parte del mondo, e nessuno ha mai parlato di questo e nessuno sa niente, si capisce quanto depistaggio e cattiva interpretazione sia stata scritta nei libri di testo e ci si rende conto di avere a che fare con una civiltà scomparsa di cui non sappiamo nulla. E 10 milioni di strutture, non è proprio un numero piccolo. Ciò indica chiaramente che, molto molto tempo fa (forse 200 mila anni – ma questo verrà appurato in seguito da studi multidisciplinari – ndr MLR )  vi era un gran numero di persone che vivevano in Sud Africa. 
Ciò mi fa pensare che stiamo scoprendo qualcosa di nuovissimo  di cui non si è mai scritto, e pare che io sia il primo a farlo. Ho cominciato presto a provare interesse per questo mondo archeologico: dai miei 18 anni, quando lessi il primo libro di von Daniken, Chariots of the Gods, quindi ho cominciato a leggere il più possibile di scienza alternativa. Quando stavo studiando Farmacia alla facoltà di Medicina in Sud Africa, mi resi conto che quel che mi stavano insegnando non era necessariamente tutta la verità, e che dovevo uscire dall’Accademia mainstream per imparare di più su ciò che succedeva nel mondo. Ho cominciato ad interessarmi alle origini dell'umanità, perché in qualche modo mi rendevo conto che esse erano connesse alle stelle, con esseri che arrivavano sul pianeta da altre parti dell’Universo, come dico in Slave Species of God (Specie schiave di dio), il mio primo libro".




Fonti:

SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA "GENESI" DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA"
" IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: LA VERA GENESI DELL'HOMO SAPIENS"
DI MARCO LA ROSA
SONO EDIZIONI OmPhi Labs




ACQUISTABILI DIRETTAMENTE DAL SITO OmPhi Labs ED IN LIBRERIA






Nessun commento: