IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

giovedì 29 maggio 2014

IL "LINO": TESSUTO DEGLI DEI?

HO PRESO SPUNTO DA UN SUGGERIMENTO DI MAURO BIGLINO ED HO FATTO UNA PICCOLA RICERCA:


IL  “LINO”: TESSUTO DEGLI DEI ?

di  Marco La Rosa

Il lino era noto allumanità molti secoli prima della nascita di Cristo. La patria del lino è considerata lEgitto. Secondo le testimonianze di Erodoto, nei territori dell'attuale Europa orientale, il lino si lavorava già nel sesto secolo avanti Cristo.
Le popolazioni caucasiche, avvolgevano nella tela di lino i neonati, perché credevano che in questo modo potessero essere difesi dal malocchio e dalle sventure.
Per lungo tempo la convinzione del particolare “potere” della materia tessuta in lino fu basata sullintuizione e sulle osservazioni, ma solo dopo la Seconda Guerra Mondiale si cominciarono a studiare in modo scientifico le caratteristiche. Questi studi confermarono la fondatezza delle credenze popolari che il lino sia un alleato contro le malattie. Nel 1962, un gruppo di studiosi sotto la direzione del Prof. U. V. Vadkovskoj hanno condotto una serie di prove su indumenti di differente composizione in diverse zone climatiche . Venne stabilito che i tessuti in lino, per una serie di indicatori, non hanno pari.
Attualmente, il lino è una materia prima impiegata non solo per lindustria tessile ma è anche un materiale estremamente importante per altri campi di applicazione: nel settore della carta, in medicina, nellindustria chimica, militare, automobilistica e altro.
Lattualità della coltivazione del lino e della sua lavorazione è determinata dalle sue peculiari proprietà medico biologiche, che favoriscono un veloce e confortevole adattamento delluomo a condizioni sfavorevoli ed estreme, in particolare:


I tessuti in lino sono igienici

Questa importante caratteristica del tessuto si spiega con la spiccata capacità delle fibre di annientare la microflora patogena. Enoto che nel corso della Prima Guerra Mondiale i soldati imbottivano i materassi con paglia di lino e questo li proteggeva da molti disturbi della pelle. Ricerche moderne hanno dimostrato che avvolgere il corpo in un tessuto di lino umido favorisce leliminazione delle tossine dal corpo. In alcuni paesi europei, viene proposto in molti centri benessere questo metodo che non solo rinnova la pelle, ma esplica un effetto curativo.

I tessuti in lino sono igroscopici

Nelle notti calde e umide non vi è niente di meglio che dormire con lenzuola di lino, che rimane fresco ed asciutto. I dermatologi raccomandano di utilizzare camicie da notte e pigiami in lino, perché hanno il potere di assorbire lumidità poichè è noto che durante il sonno si innalza la temperatura corporea e aumenta la sudorazione. Ligroscopicità del lino lo rende il miglior materiale per labbigliamento estivo. Assorbendo lumidità, non si incolla alla pelle, creando un senso di benessere permettendo al corpo di respirare.

I tessuti in lino regolano lo scambio termico

In presenza di alte temperature è sempre meglio indossare tessuti naturali, che permettono il passaggio daria. Tessuti con queste proprietà ve ne sono vari, tuttavia solo il lino possiede un vantaggio i più: ha caratteristiche di isolamento termico. Gli esperimenti svolti da Vadkovskaja in Asia Centrale hanno dimostrato che le persone che indossano vestiti di lino hanno tra il corpo e lindumento una temperatura inferiore di 3 - 4°С rispetto a chi indossa indumenti di cotone.


I tessuti in lino riflettono i raggi ultravioletti

Spessi tessuti in lino riflettono ottimamente quasi tutto lo spettro del raggi solari e come conseguenza permettono la  riduzione dei campi di corrente statica e schermano delle radiazioni ionizzanti,  in sostanza formano nellambiente un microclima favorevole alluomo.

I tessuti in lino neutralizzano gli odori

Le caratteristiche antisettiche e igroscopiche del lino sono sfruttate nella produzione di alcune parti delle calzature, in particolare per le solette e la parte interna della suola. Il lino riduce il livello di umidità nella scarpa e ostacola la formazione di batteri che provocano odori.

I tessuti in lino sono robusti e durevoli

Il lino è una delle fibre naturali di origine vegetale e le sue caratteristiche sono tali da renderlo molto robusto e poco soggetto al degrado naturale. Acquistando articoli in lino possiamo essere certi che non solo serviranno a lungo, ma che conserveranno anche il loro eccellente aspetto. Gli articoli in lino non ingialliscono con il tempo e lavaggio dopo lavaggio diventano sempre più morbidi e candidi.

L’ARMATURA SUPER LEGGERA ED EFFICIENTE DI ALESSANDRO IL GRANDE


“Alessandro Magno ed i suoi soldati portavano il linothorax, un tipo molto efficace di armatura fabbricato tramite la laminazione di diversi strati di tessuto di lino.
Una corazza simile ad un moderno giubbotto Kevlar potrebbe avere aiutato Alessandro Magno (356-323 a.C.) a conquistare la quasi totalità del mondo conosciuto in poco più di due decenni, secondo la ricostruzione fatta da una nuova ricerca archeologica.
Presentato alla riunione annuale dell'Istituto Archeologico d'America a Anaheim, in California, lo studio suggerisce che Alessandro e i suoi soldati si proteggessero con il linothorax, un tipo di armatura fatta tramite la laminazione di diversi strati di tessuto.
"Mentre noi sappiamo molto sulle antiche armature metalliche, il linothorax rimane un mistero in quanto nessun esempio è sopravvissuto, a causa della deperibilità del materiale," ha detto a Discovery News Gregory Aldrete, professore di storia e studi umanistici presso l'Università del Wisconsin - Green Bay.
"Tuttavia, siamo riusciti a dimostrare che questa corazza di lino era diffusa come una forma di protezione del corpo per quasi 1000 anni, ed è stata utilizzata da una vasta gamma di antiche civiltà mediterranee", ha detto Aldrete.
Infatti, Aldrete e il suo co-ricercatore Scott Bartell hanno scoperto che il linothorax è stato ampiamente citato nei documenti antichi.
"Abbiamo 27 descrizioni da 18 diversi autori antichi e quasi 700 immagini visive di oggetti che vanno dai vasi greci ai rilievi d'un tempio etrusco", ha detto Aldrete.
Le principali prove visive per il linothorax indossato da Alessandro Magno si trovano nel famoso Mosaico di Pompei, In cui il re macedone è raffigurato con questo tipo di armatura.


Nella sua "Vita di Alessandro", lo storico greco Plutarco afferma che il condottiero indossava "una corazza di lino piegato (o raddoppiato)", durante la battaglia di Gaugamela nel 331 a.C. Questa battaglia fu una gran vittoria per i greci e condusse alla caduta dell'impero achemenide.
Secondo i ricercatori, vi sono altre prove che corazze di lino erano in dotazione standard all'esercito macedone.
"Quando Alessandro era in India, e ricevette 25.000 nuove tute di armatura per il suo esercito, si dice che ordinò di bruciare le vecchie armature logore. Questo avrebbe senso solo se fossero state in tessuto, piuttosto che metalliche", ha detto Aldrete.
Al fine di determinare quanto fosse indossabile, e quanto fosse efficace nel proteggere l'utilizzatore da frecce e altri pericoli sul campo di battaglia, Aldrete e Bartell hanno ricostruito diverse armature fatte di teli tessuti, utilizzando solo materiali che erano disponibili nel mondo antico. "La parte più difficile del progetto è stato trovare un tessuto autentico, che potesse essere stato realizzato con i materiali e i procedimenti dell'epoca. Doveva essere ricavato da piante di lino, coltivato, raccolto e trasformato, filato e tessuto a mano", ha detto Aldrete.
L'altro ingrediente fondamentale è stata la colla, che è stata posta su diversi strati di lino. I ricercatori hanno scelto di lavorare con due semplici colle che sarebbero state disponibili in tutto il mondo: una colla fatta con pelli di coniglio e un'altra ottenuta da semi di lino.
Le prove compiute consistevano nel colpire il patch multistrato ottenuto con frecce e con varie altre armi, tra cui spade, asce e lance.
"I nostri esperimenti controllati fondamentalmente hanno dissipato il mito che la corazza fatta di stoffa dovesse essere inferiore ad altri tipi disponibili. Infatti, gli strati laminati funzionavano come una versione antica della moderna armatura Kevlar, utilizzando la flessibilità del tessuto per disperdere la forza della freccia in arrivo ", ha detto Aldrete.

Secondo Heidi Sherman, esperta di lino e professoressa di storia presso l'Università del Wisconsin-Green Bay, i ricercatori hanno conseguito alcuni risultati molto convincenti.
"Non si può sapere con assoluta certezza quanto sia vicino il modello realizzato all'armatura di lino utilizzata dall'esercito di Alessandro Magno, ma diversi strati di lino incollati in effetti possono sopportare colpi rigorosi, di forte intensità. Avrebbero fornito una buona protezione anche in condizioni estreme", ha detto Sherman a Discovery News"

da: http://www.liutprand.it/articoliMondo.asp?id=294

LE PROTEZIONI (CERIMONIALI ?) DEL SACERDOTE ARONNE NELLA TENDA DEL TABERNACOLO

Levitico 16:4
Si metterà la tunica sacra di lino, indosserà sul corpo i calzoni di lino, si cingerà della cintura di lino e si metterà in capo il turbante di lino. Sono queste le vesti sacre che indosserà dopo essersi lavato la persona con l'acqua.
  
FORSE PERCHE':

Spessi tessuti in lino riflettono ottimamente quasi tutto lo spettro del raggi solari e come conseguenza della riduzione dei campi di corrente statica e dellannullamento delle radiazioni ionizzanti, formano nellambiente un microclima favorevole alluomo.

Infatti l’ambiente nella predetta “Tenda Sacra” ubicata ben distante dall’accampamento degli israeliti, non era propriamente “favorevole” ad un umano !
Ecco cosa successe ai figli di Aronne che disgraziatamente si dimenticarono di rispettare le regole precedentemente dettate da JHWH:

Levitico 10,1-2
“Ora Nadab e Abiu, figli di Aronne, presero ciascuno un braciere, vi misero dentro il fuoco e il profumo e offrirono davanti al Signore un fuoco illegittimo, che il Signore non aveva loro ordinato. Ma un fuoco si staccò dal Signore e li divorò e morirono così davanti al Signore.”

Levitico 16, 1-2
“Il Signore parlò a Mosè dopo che i due figli di Aronne erano morti mentre presentavano un’offerta davanti al Signore. Il Signore disse a Mosè: «Parla ad Aronne, tuo fratello, e digli di non entrare in qualunque tempo nel santuario, oltre il velo, davanti al coperchio che è sull’arca; altrimenti potrebbe morire, quando io apparirò nella nuvola sul coperchio.”

Ecco alcune regole dettate JHWH proprio a riguardo dei capi di abbigliamento. Qui JHWH si stabilisce come il Supremo Sovrano Re Dio e Assoluto Legislatore pronunciando i suoi dettami senza dare ragione per essi, ma che devono essere obbediti assolutamente:

“Osserverete i miei statuti. Non accoppierai bestie di specie diverse; non seminerai il tuo campo con tipi diversi di seme, né indosserai alcun vestito tessuto con miscuglio di lino e lana.” (Lev 19:19)

“Non seminerai nella tua vigna semi di specie diverse, perché il prodotto di ciò che hai seminato e la rendita della vigna non siano contaminate. Non lavorerai con un bue e un asino insieme. Non porterai vestito di tessuto misto, fatto di lana e di lino. (
Deu 22:9-11)

La Legge non proibiva agli Israeliti di indossare tanti diversi tipi di tessuti assieme, ma solo questi due sono specificati.  Le osservazioni e ricerche della scienza moderna hanno provato che la lana quando combinata con il lino aumenta la potenza di passare l'elettricità dal corpo, in climi caldi porta febbri maligne e esaurisce le forza e quando passando dal corpo si incontra con l'aria calda si infiamma e escoria come una vescica. Vediamo di nuovo che questa proibizione era per uno scopo pratico ad avere una vita salubre e non solo…, per il sacerdote che aveva a che fare con l’Arca dell’Alleanza e la presenza di JHWH!


FONTI BIBLIOGRAFICHE:

http://www.maurobiglino.it/?p=6279




 SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA STORIA EVOLUTIVA DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA
DI MARCO LA ROSA
E' UN'EDIZIONE OMPHILABS
ACQUISTABILE DIRETTAMENTE DAL SITO OMPHILABS ED IN LIBRERIA

http://www.omphilabs.it/prod/L-UOMO-KOSMICO.htm

Nessun commento: