IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

mercoledì 14 maggio 2014

SIBERIA MISTERIOSA


I megaliti della Siberia: manufatti o strutture naturali?

FENIX NEWS
Academia.edu


Una serie di incredibili fotografie è stata rilasciata dal dottor Valery Uvarov, capo del Dipartimento di Paleoscienza, Paleotecnologia e ricercatore UFO dell’Accademia Nazionale di Sicurezza di Russia, seguendo una spedizione sulle montagne di Gornaya Shoria nel sud della Siberia. Le fotografie sembrano raffigurare una serie di enormi megaliti e Uvarov è convinto che si tratti di strutture artificiali. Altri, tuttavia, hanno ipotizzato che sono semplicemente un raro esempio del potere e della meraviglia della natura. È stata intrapresa una spedizione guidata da Georgy Sidorov, con un team di 19 ricercatori sulle tracce di informazioni riguardanti l’esistenza di un grande numero di strani megaliti sul Gornaya Shoria, una montagna di 1100 metri sul livello del mare e situata in una remota parte della Russia, che era stata precedentemente bloccata dai posti di controllo durante l’epoca dell’Unione Sovietica. Oltre a raggiungere il sito descritto, il team di ricerca si è imbattuto in massicci blocchi di pietra, che sembrano granito, con superfici piatte, angoli retti e bordi affilati. Gli enormi blocchi, alcuni della misura di 20 metri di lunghezza e 6 di altezza e larghezza, sembrano accatastati l’uno sulla cima dell’altro. Il team ha anche osservato qualche altro inusuale fenomeno. Innanzitutto, che molte delle pietre mostravano segni di bruciatura e che la roccia appariva sciolta in alcuni punti. Secondariamente, i ricercatori hanno scoperto che tutti gli aghi delle bussole giravano rispetto ai megaliti, nella direzione opposta a quella verso cui la bussola veniva puntata. Il monolite a Baalbek è considerato una delle più grandi pietre singole usate in un antico sito megalitico, ma i blocchi o pietre di Shoria sono molto, molto più grandi, portando a chiedersi se siano realmente delle strutture artificiali. Se sono state scolpite da antichi popoli, i blocchi sarebbero i più grandi megaliti mai lavorati da mani umane. Sensazionali dichiarazioni stanno già filtrando su internet, per esempio che il sito è la prova di un’antica civiltà perduta, una razza di giganti o di visite UFO. Mentre le fotografie sono di fatto convincenti ed è difficile giungere a una spiegazione naturale, la natura è anche nota per aver prodotto alcune sorprendenti formazioni rocciose in tutto il mondo che sfidano la spiegazione, come la Strada dei Giganti nel nord dell’Irlanda e la Waffle Rock nell’ovest della Virginia. Quindi, sembra ragionevole aspettarsi in anticipo che venga intrapresa una ricerca geologica nell’area, per determinare la vera natura di queste notevoli strutture.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CHI ERANO LE MUMMIE SIBERIANE CON LA MASCHERA DI RAME ?

da: http://ilfattostorico.com/2014/05/06/le-misteriose-mummie-siberiane-con-le-maschere-di-rame/

In un remoto sito vicino al circolo polare artico, gli archeologi russi hanno ripreso gli scavi nel tentativo di comprendere un insolito ritrovamento di mummie medievali, vestite con maschere di rame.
Risalenti a circa 1.000 anni fa, le mummie erano state trovate durante una serie di scavi cominciati nel 1997 in una necropoli siberiana vicina al villaggio di Zeleniy Yar, alla base di una penisola che le persone del posto chiamano "la fine della Terra".

Cinque mummie sono state dissotterrate ancora coperte con lamine di rame e pellicce di renna, castoro, ghiottone e orso. Tre mummie di bambini con delle maschere di rame, invece, sono state ritrovate avvolte dentro a quattro o cinque anelli di rame larghi 2 cm. La mummia meglio conservata è quella di un uomo dai capelli rossi seppellito in un sarcofago di legno. Era coperto da torace a piedi con lamine di rame ed era steso con un'ascia di ferro, pellicce e una fibbia di bronzo raffigurante un orso."In nessun'altra parte del mondo ci sono così tanti resti mummificati scoperti fuori dal permafrost o dalle paludi", dice Natalia Fyodorova, dell'Accademia Russa delle Scienze.


Il suolo nel sito è sabbioso e non è sempre congelato. Gli scienziati hanno determinato che questo misterioso popolo sia stato mummificato casualmente grazie a un calo di temperatura nel XIV secolo. Il rame potrebbe aver prevenuto l'ossidazione dei resti.
Curiosamente, le gambe dei morti puntano tutte verso il vicino fiume di Gorny Poluy. Secondo Fedorova, tale posizione potrebbe avere un significato religioso. Comunque, gli archeologi hanno ammesso che in queste sepolture ci sono dei riti funerari mai visti prima.
Lo scavo era stato interrotto nel 2002 perché le persone del posto avevano paura che gli archeologi stessero disturbando le anime dei loro antenati. Ma ora il lavoro è ripreso.
"È un sito archeologico unico. Siamo pionieri in ogni cosa dal prendere l'oggetto dal suolo sabbioso, che non era stato fatto in precedenza", dice Fyodorova.
Tra i manufatti scoperti vicino alle mummie con indosso il rame ci sono un pugnale da combattimento di ferro, braccialetti, medaglioni d'argento e statuette di bronzo.

SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA STORIA EVOLUTIVA DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA
DI MARCO LA ROSA
E' UN'EDIZIONE OMPHILABS
ACQUISTABILE DIRETTAMENTE DAL SITO OMPHILABS ED IN LIBRERIA

http://www.omphilabs.it/prod/L-UOMO-KOSMICO.htm

Nessun commento: