IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

venerdì 10 giugno 2011

EVOCHIAMO LA VERITA'

Basta giocare a fare il finti tonti!!!

Secondo Platone l’uomo contiene già in sè tutta la conoscenza e la verità, ma queste vengono completamente dimenticate all’atto della nascita. Per cui apprendere la conoscenza non sarebbe altro che un ri-cordare ciò che è già scritto in noi.

Sappiate che da studi compiuti risulta che chi ci mente sa benissimo di farlo, il così detto finto tonto, quello che fa finta di essere in buona fede, in realtà sà perfettamente di stare ingannando il prossimo , ma vi prende in giro facendovi credere di sapere una verità superiore alla vostra.

I conti non vi tornano? Non capite perchè molta gente o alcuni personaggi dicono che è giusto ciò che è palesamente sbagliato? NON VI SIETE SBAGLIATI, la vostra sensazione , quella che vi viene dal di dentro è esatta! Non lasciatevi ingannare dalla supponenza.

Date retta al vostro istinto puro interiore.

Dentro di noi è scritta una verità imprenscindibile , in ogni momento qualcosa ci avverte di cosa è giusto e cosa è sbagliato, chi va contro questa purezza innata sa di farlo, inganna se stesso e voi.

Ma quelli che sono AMICI DELLA VERITA’ , non hanno interessi economici nè di potere nè di altro tipo. Noi abbiamo un potere in mano, quello di EVOCARE LA VERITA’ , colui che dice il falso non potrà reggere a lungo o ignorare la verità se voi la evocate con fermezza e purezza.

Adesso vi faccio qualche esempio semplice:

secondo voi è un bene costruire centrali nucleari?

Hanno trovato realmente atomi con numero atomico superiore a 112 stabili?

È giusto essere costretti a lavorare tante ore al giorno , avendo come risultato quello di non avere più il tempo per pensare e meditare e quindi raggiungere una mente libera e critica?

Perchè quando viene rilevata una scoperta archeologica o scientifica che apre nuovi orizzonti e mette in discussione un concezione già acquisita viene lasciata “ dimenticare “ , o viene detto “ è un caso di scarsa importanza “?

Perchè al contrario non si indaga su quei casi dove i conti non tornano?

Tutto quello che non si capisce viene eliminato per far sì che i conti precedenti siano coerenti.

Così se qualcosa di evidente si affaccia lo si definisce “ paradosso “ .

Non sarà che se c’è un paradosso , semplicemente significa che lì dietro c’è una spiegazione che non è stata ancora capita?

E’ importante capire che la velocità della luce, non è un limite applicabile sempre e a tutti i fenomeni dell’universo.

Ad esempio la gravità viene avvertita con effetto immediato , così come la comunicazione di alcune informazioni tra particelle correlate avviene istantaneamente.

Così come il corpo umano non funziona solo con dei “vettori “ ,cioè molecole che vanno da un capo all’altro del corpo, non è solo un insieme di ingranaggi robotici, c’è un “ soffio “ invisibile, uno spirito nascosto che agisce in connubio con gli “ingranaggi”, fancendoli essere un tutt’uno armonico e vivente.

Nei testi Vedici ( 2.000 a.c ) già si parlava di un’” essenza sottile “ che tutto muove e “da cui ogni cosa è animata “ .

Le cellule umane ( e l’uomo ) funzionano non solo come singole entità, ma sono anche mosse da interazioni con l’esterno, e non mi riferisco a molecole o gradienti elettrochimici, ma a posizioni nello spazio, interazioni con i campi elettromagnetici terrestri, con radiazioni provenienti dal cosmo.

Siamo circondati da frequenze : la luce ha certe frequenze e lunghezza d’onda, i suoni hanno certe frequenze, nell’universo particelle e radiazioni hanno determinate frequenze, l’acqua quando cade da una cascata o nel riflusso del mare sulla spiaggia produce suoni con certe frequenze.

E’ stato dimostrato che alcune frequenze hanno effetti sul cervello umano, sintonizzandolo in stati di rilassamento ed evocavitivi, cioè che accendono l’intuizione.

Questi stati producono benefici corporei, come : produzione di molecole antiossidanti , riparazione del DNA, azione antistress e riposante.

La medicina ufficiale nega, oppure “ignora”, si dimentica o dà scarsa rilevanza a questi aspetti, che non vengono studiati a fondo come si dovrebbe e potrebbe.

Del resto le menti aperte, i curiosi, e i medici illuminati come Alexis Carrel, o i medici orientali che hanno capito da 6.000 anni che non si può trattare il corpo separatamente dalla mente e dallo spirito, hanno compreso che l’interconnesione è reciproca. Per cui la mente e il pensiero possono agire quasi come un ferro chirurgico o una “ terapia “ farmacologica, sono cioè in grado se usati nel modo giusto di operare una auto-guarigione. Allo stesso modo molte malattie corporee non sono atro che il riflesso di un’ammalarsi dei pensieri. Quando i pensieri che facciamo sono negativi, tossici, ammalati , quando la nostra anima soffre, il corpo risponde con malattie somatiche che poi si cronicizzano e sfociano in malattie vere e proprie , saltate fuori come bubboni specchio del pensiero “malato”.

Da qui è semplice comprendere come lo stress, la depressione, la tristezza, il non sentirsi compresi e il non VEDER RICONOSCUTA LA VERITA’ , provochi disagi psichici che il nostro cervello deve sopportare. Alla lunga questi stati mettono a dura prova la nostra volontà e forza mentale, cieli oscuri invadono i nostri pensieri arrivando col tempo a indebolire le nostre difese. Forse anche il cancro , o alcuni tipi , sono proprio l’espressione corporea di questa prolungata sofferenza.

Di conseguenza, il pensare a cose positive, l’interloquilore con persone che possono capirci e comprenderci, che sono sulla nostra stessa lunghezza d’onda , IL VEDER RICONOSCIUTO CIO’ CHE E’ LA VERITA’ , il pensare a nuovi progetti e prospettive, il non fossilizzarsi sugli stessi schemi comportamentali , ovvero sugli stessi circuiti neuronali negativi , sono un primo contro-rimedio alle assurdità o alle condizioni avverse che ci possono affliggere.

“Il simile comprende il simile “ dice un saggio Egizio , cercate di trovare e frequentare chi vi capisce nel giusto e non chi vi manipola per interessi personli che vi tiene nascosti. Questo vale a tutti i livelli: amici, fidanzate, parenti, estranei, colleghi, superiori, società, sta a voi difendervi da eventuali manipolazioni, e se avete legami stretti con qualcuno di loro, educarli . Se un ambiente vi opprime, provate a ritagliarvi un pò di tempo per voi stessi e andate a meditare in un luogo isolato e bello, scegliete un posto che vi piace: una montagna, un lago, un fiume una cascata, un mare, e magari fuori dal raggio ove vi conoscono.

In questa piccola esperienza potrete sperimentare un vostro sè tenuto represso oppure capire cose che altrimenti vi sarebbero sfuggite nella routine quotidiana.

Poichè i simboli e le immagini si rifanno ad archetipi che sono inseriti nel nostro essere, anche la verità pura può essere evocata, sia in ognuno di noi, sia in coloro che hanno interessi e oscurano il vero.

In conclusione , sembra che da tutte le discipline, biologia, fisica, chimica, medicina stiano emergendo nuove spiegazioni, una nuova scienza si sta preparando ad accogliere ciò che è, in questo momento siamo nel periodo di transizione : siamo arrivati vicino al punto critico del cambiamento di paradigma , per cui vi sono forti contrasti e i sostenitori di materie spiegate aridamente e meccanicisticamente faticano a intuire una nuova verità. Una parte della scienza e dell’archeologia è rimasta ancorata ad alcune “ vecchie credenze” : vi sono diverse esplicazioni incomplete e in certi casi insufficienti a spiegare diversi fenomeni. C’è molto da scoprire e da fare , sappiamo ancora poco, chi crede di sapere già tutto temo abbia orizzonti limitati e limitanti.

E’ proprio dietro un mistero, una discrepanza, o l’ignoto che si nasconde l’indizio per una verità.



In tutto questo, oltre a questo, vorrei ricordare che è l’amore il filo che lega insieme tutti gli esseri, chi si dimentica questo perde l’intensità della vita e spande negatività, siamo tutti diversi ma in questa diversità dovremmo aiutarci. A volte mi chiedo perchè sui sentieri di montagna la gente si saluta , anche se non si sono mai e poi mai visti... forse perchè recuperano un universo interiore di armonia che avevano dimenticato...

Un saluto con l’auspicio che possiate pensare, liberamente, meditare.

Dott. Matteo Zavattaro

[Matteo Zavattaro Biologo, studioso e ricercatore interdisciplinare, scrittore, viaggiatore, promotore di scambi interculturali con altri popoli – ]
Attualmente sta creando una collaborazione con un network di esperti di varie discipline: fisica, medicina, filosofia ecc... insieme a Marco la Rosa studioso di antiche civiltà , paleoastronautica , archeoastronomia. Hanno fondato e costituito un nucleo di persone ed esperti interessati alla ricerca ai confini della scienza ]



Nessun commento: