IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

martedì 21 aprile 2015

RICORDI DI UN FUTURO PASSATO


Di Marco La Rosa

19 Aprile 2015

Breve pensiero scaturito dopo la conferenza di Maurizio Baiata a Cremona il 18 Aprile 2015.

Il caso non esiste e gli eventi sincronici hanno fatto si che rivedessi un caro vecchio amico. Il tempo scorre in modo diverso se intraprendi vie sconosciute ai più. Ecco perché ho ritrovato una persona che non è invecchiata affatto nello spirito e neppure nel corpo. Vent’ anni fa le nostre strade hanno preso direzioni diverse e ieri, quando ci siamo rivisti,  è bastato un attimo per realizzare che la “visione” della realtà  che ci circonda è cambiata radicalmente per noi, ma non per il mondo attorno che scorre ancora ignaro di ciò che avviene dietro il velo a pochi millimetri (o forse meno) dai nostri sensi. Quello che abbiamo fatto in questi anni non ci ha fatto progredire materialmente nella ricerca che avidamente e spasmodicamente macinavamo insieme giorno dopo giorno, ma in realtà ci ha fatto crescere esponenzialmente e  a nostra insaputa, nell’affinamento dei sensi che permettono di guardare al di là del velo. Ecco che all’improvviso ti trovi, un giorno qualsiasi, magicamente catapultato dall’altra parte. Ti volti e guardi indietro, dove a pochi passi le immagini di un “futuro passato” scorrono come un nastro trasportatore e ti vedi lì,  inutilmente indaffarato ad inseguirti. E’ la consapevolezza che arriva come un pugno nello stomaco; ti fermi e  finalmente comprendi che cercavi nel posto sbagliato, lontano, troppo lontano da te stesso, confuso e distratto dal rumore e dal caos generato dalla “materia”. Ciò che invece è nascosto in bella vista sta dentro di te, talmente vicino da non dover nemmeno allungare la mano per toccarlo.

grazie Maurizio !


PER I LIBRI, GLI ARTICOLI E GLI STUDI DI MAURIZIO BAIATA:

http://mauriziobaiata.net/


Nessun commento: