IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

sabato 7 maggio 2016

ENIGMI ARCHEOLOGICI DEL PACIFICO: L'ISOLA NECKER ED I CATACLISMI COSMICI


di:  Marco La Rosa

“Cercare informazioni in rete su questo grande “scoglio”, più che vera e propria isola dell’arcipelago hawaiano, è praticamente un’impresa. Per lo più, vi compaiono informazioni su un’omonima isola caraibica paradiso di miliardari e, coincidenza curiosa (o forse no ?) , diverse informazioni sui siti megalo-preistorici della valle del fiume Neckar, affluente della riva destra del Reno. La parola “Neckar”  per alcuni deriva dal latino nectar (nettare) e dal greco nèktar, da nèkros morte e da terèo proteggere, quindi proteggere dalla morte; il nettare era anche definito bevanda divina. Ma forse più precisamente da  “nec carus” = “non tanto caro” (non tanto apprezzato ?). Il nome quindi, fu probabilmente mutuato da qualche erudito navigante europeo (forse di origini teutoniche e magari proveniente dalla suddetta zona renana)  che tradusse al meglio l’idioma polinesiano con il quale veniva chiamata, guarda caso, l’isoletta in questione. Era dunque il ricordo di un fatto od un evento funesto (quindi non tanto caro) accaduto in un remoto passato e del quale si era perpetuata la memoria attraverso il mito?
Ciò detto, vado a spiegare perché parlo di mistero. Mistero fino ad oggi, nonostante questo grande scoglio sia stato oggetto di studio ed anche menzionato da Hertha von Dechend nel “Mulino di Amleto”, saggio sul mito e sulla struttura del tempo, scritto insieme al grande Giorgio de Santillana…”

LEGGI L’ARTICOLO IN ESCLUSIVA SUL N. 19 DI “ARCHEO MISTERI MAGAZINE” DI MAGGIO 2016


IN EDICOLA ED IN LIBRERIA

Nessun commento: