IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

domenica 22 gennaio 2012

MOVIMENTO DEI FORCONI ! DIAMO VOCE ALLA VERITA' PER LA LIBERTA' E LA GIUSTIZIA


EVOCARE LA VERITA', PER NOI NON SIGNIFICA SOLO DAR VOCE ALLA CONOSCENZA NELLE VARIE DISCIPLINE SCIENTIFICHE  E UMANISTICHE. VIVIAMO IN UN MONDO CHE DEVE CAMBIARE PER NON MORIRE.
ECCO PERCHE',  ABBIAMO DECISO DI PUBBLICARE IL GRIDO DI VERITA', GIUSTIZIA E LIBERTA' CHE ARRIVA DALLA SICILIA, DOVE TUTTI , HANNO AVUTO IL CORAGGIO DI SCENDERE IN STRADA E NELLE PIAZZE PER FARE QUELLO CHE ANCHE NOI QUI AL NORD E NON SOLO, DOVREMMO FARE.
I NOSTRI DELEGATI IN PARLAMENTO, DA MOLTO TEMPO NON CI RAPPRESENTANO PIU', QUINDI ORA, SIAMO NOI  A DOVER AGIRE IN PRIMA PERSONA PER CAMBIARE LE COSE. UN FUTURO BUIO E TETRO, COSTRUITO SULLA MENZOGNA E SUL PROFITTO ESASPERATO INCOMBE SU TUTTI.
IL CARO CUGINO ALFIO MI HA TESO LA MANO, IO L'HO AFFERRATA PER FORMARE UNA CATENA CHE DA SUD A NORD CI UNISCA DAVVERO, DOBBIAMO RIPRENDERCI QUEL "LUMINOSO FUTURO" CHE I NOSTRI FIGLI SI ASPETTANO DI RICEVERE IN EREDITA' DA NOI.

LEGGETE E PASSATE PAROLA... TENIAMO ACCESA LA LUCE !

Marco La Rosa


La Sicilia si ferma...
ne hanno dette di tutti i colori, mafiosi, delinquenti...ma indipendentemente da chi manifesta, la vera triste realtà è che la Sicilia dei siciliani per bene, quella che lavora, che paga le tasse e spera in un futuro migliore, tutti i giorni si rimbocca le maniche e torna a lavorare a denti stretti sapendo che quello che produce deve essere suddiviso fifty-fifty con il "padre padrone" ovvero le caste che governano questo paese disastrato, le stesse caste che assieme a politici al guinzaglio hanno contratto l'enorme debito pubblico.
Magari le così dette "infiltrazioni mafiose" ci sono, ma la stragrande maggioranza di chi manifesta è gente per bene, è il popolo che non ce la fa più a sottostare ad uno stato di schiavitù dove la dignità è calpestata e i diritti che la costituzione Nazionale sancisce e dovrebbe garantire, sono stati richiesti come un favore ! BASTA, con le bugie di potere propagandate dal servilismo giornalistico, svegliati popolo, perché i delegati alle garanzie di democrazia stanno solo garantendo loro stessi ed i loro padroni...
Saluti a tutti
Alfio Cultrera


Ascolto a destra ascolto a sinistra, sento tanti commenti, ma quello che vedo è ben diverso da quello Che sento.Vedo un popolo in strada, vedo la disperazione delle famiglie, vedo imprese soffocate da: INPS, ESATTORIA, BANCHE, ASSICURAZIONI E CONTROLLI FISCALI CHE T’IMPONGONO QUANTO DEVI GUADAGNARE. Rincaro carburante, il tutto in nome del POPOLO ITALIANO. Popolo che, oggi prendendo spunto dal "MOVIMENTO DEl FORCONI”, ha trovato il coraggio di gridare Ia propria sofferenza, Ia propria INDIGNAZIONE!  
Scuole che crollano con i nostri figli dentro, ospedali che invece di salvarti, molte volte ti fanno morire perché non hanno posto, ambulanze che arrivano dopa Ia pizza a domicilio, una burocrazia che non fa nulla per facilitare le case, rimborsi che arrivano dopo decenni ….e  
P O T R E M M O   C O N T I N U A R E  A L L ’ I N F I N I T O .
Vedo una terra calpestata da persone che non Ia amano, dove si vendono per un niente, dove tutti parlano di Iotta alla mafia ma alla fine non VOGLIONO risolvere niente, tutti "PARLANO”, ma finalmente , oggi in molti abbiamo trovato il coraggio per ALZARE LA TESTA!!!
Agricoltori, Commercianti, Artigiani, Operai, Studenti, Autotrasportatori, Braccianti Agricoli, Pescatori, Mamme, Pensionati e tanti altri, il popolo fatto da persone che amano Ia propria terra, ecco chi siamo, ecco chi c'è in strada, un popolo stanco della casta che, coni soliti giochetti di potere, ci sfrutta e ci dissangua sempre di più, Ia nostra non è una guerra tra poveri, ma contro questa classe dirigente che vuole farci pagare il conto dei loro DIVERTIMENTI.
Non dovrebbe essere un popolo ad aver paura dei propri governi, ma dovrebbero essere i governi ad avere paura del popolo affamato, di un popolo deluso. Non regaliamo piu sorrisi a nessuno, non ne abbiamo tempo, lavorare lavorare, questa e quello che facciamo ogni giorno. Non abbiamo più tempo da dedicare alla famiglia, non vediamo più crescere i nostri figli, figli che oggi NON HANNO PIU’ FUTURO. Figli, che per avere un futuro, lasciano a malincuore Ia propria terra.
Vedo un popolo cieco, un popolo stanco, un popolo condizionato dai media da anni, pensate che sia un rivoluzionario? Io volevo stare con Ia mia famiglia, coccolare i miei figli, lavorare onestamente, ma come posso guardarli in faccia come posso amarli se non faccio qualcosa per il loro futuro?
Vedo un popolo sfilare in strada senza colore politico, vedo i media nazionali che ci impongono di pagare il canone ma ci lasciano soli, infamando le famiglie, dandoci dei mafiosi, quando i veri mafiosi sono loro, servi di un potere che ci porterà alla distruzione, e mentre il manganello puo sostituire il dialogo, le parole non perderanno mai il loro potere, Ia comunicazione, Ia conoscenza darà dignità a questa terra.
Vedo un potere che ci vuole sempre piu ignoranti, perché con Ia cultura, Ia conoscenza, il popolo inizia ad alzare Ia testa, inizia ad avere piu dignità e, non sono parole dette tanto per dire, Ia storia insegna, un popolo colto e meno manovrabile. Non raccontiamo scenari di un altro mondo! E' Ia nostra vita di ogni singolo giorno.
SIAMO SICILIANI VERI E INVENDIBILI, AMIAMO LA NOSTRA SICILIA, PER QUESTO CERCHERANNO DI
METTERCI UNO CONTRO L'ALTRO, MA NOI LO SAPPIAMO, PER QUESTO DOBBIAMO RIMANERE UNITI
PACIFICAMENTE, CERCHERANNO LA VIOLENZA MA OGGI NEL POPOLO SICILIANO NON LA TROVERANNO!
PERCHÉ ABBIAMO LA SICILIA NEL CUORE!

QUANDO UN GOVERNO VIOLA I DIRITTI Dl UN POPOLO L'INSURREZIONE E’, PER IL POPOLO E PER OGNI PORZIONE DI POPOLO, IL PIU' SACRO DEI DIRITTI E IL PlU’ INDISPENSABILE DEI DOVERI". (art. 35 della Dichiarazione dei Diritti dell'uomo e del Cittadino del 24 giugno  1793). 
SALVATORE AZZARO
(LEADER DEL MOVIMENTO DEI FORCONI GIARRATANA)

Nessun commento: