IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

mercoledì 6 febbraio 2019

LA "NUOVA FISICA" - LEZ. - N.3


INTERPRETAZIONE DELLA LEGGE GRAVITAZIONALE DI NEWTON SECONDO LA VISIONE ORIGINALE DEL  DOTT. GIUSEPPE COTELLESSA

del Dr. Giuseppe Cotellessa

Sir Isaac Newton ha definito che la legge di gravitazione universale ha effetto a distanza infinita. Il Dott. Cotellessa, invece,  propone una differente interpretazione per la spiegazione del fenomeno. E' noto che durante il processo di spostamento di un corpo piccolo verso la direzione del centro di massa di un corpo molto più grande l'energia potenziale (mgh) viene convertita in energia cinetica (1/2mv2).
Supponiamo per semplicità di ragionamento che il corpo parta da fermo.

Appena il corpo acquista velocità si crea la forza di quantità di moto mv.

A sua volta la velocità continua ad aumentare creando ovviamente la forza nota mg per l’incremento della quantità di moto al variare del tempo.

Se consideriamo l'energia potenziale avremo direttamente l'espressione

1) mg = d(mgh) / dh

Si ottiene anche lo stesso risultato ma con differente numero di passaggi considerando l'energia cinetica.

Con l'energia potenziale  abbiamo un solo passaggio con la sua derivata rispetto allo spazio.
Con l'energia cinetica, invece, due passaggi.

1) mv = d(1/2mv2)/dv

2) mg = d(mv)/dt

E' evidente che a Newton è sfuggita l'importanza del primo passaggio perché, secondo la definizione del Dott. Giuseppe Cotellessa, bisogna assegnare alla quantità di moto il significato di forza.

E’ necessario quindi considerare l’esistenza di  forze legate alla velocità (mv) e forze legate all'accelerazione (mg).

In questo caso si tratta di un meccanismo di retroazione positiva come se la natura avesse tutto l'interesse a favorire la conversione da energia potenziale ad energia cinetica, entrambe energie meccaniche nobili.

Ma non  tutto, perche:

Secondo la teoria della relatività ristretta di Einstein per avere maggiore accelerazione, dobbiamo aumentare anche il valore della massa. In altri casi quando si tratta di convertire l'energia meccanica (energia nobile) in energia termica (energia povera) si fanno intervenire le forze di attrito che tendono ad ostacolare il movimento del corpo e quindi la conversione delle due forme di energia, da energia meccanica in energia termica. In questo caso interviene un meccanismo di retroazione negativo che tende ad ostacolare il processo.

Con questi esempi il Dott, Giuseppe Cotellessa vuole sottolineare che sara’ importante approfondire in futuro  il meccanismo di generazione delle forze originate dalla trasformazione delle energie.

Alla fine è importante sottolineare che Sir. Isaac Newton ha potuto utilizzare solo il calcolo infinitesimale mentre il Dott. Giuseppe Cotellessa sia quello infinitesimale che il procedimento del brevetto ENEA RM2012A000637, un metodo matematico fisico che unifica energia-spazio-tempo in un unico grafico tridimensionale per l'interpretazione oggettiva della realtà.

Bibliografia

SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA "GENESI" DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA"
" IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: LA VERA GENESI DELL'HOMO SAPIENS"
DI MARCO LA ROSA
SONO EDIZIONI OmPhi Labs






Nessun commento: