IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

martedì 13 settembre 2016

I MISTERI DI PARMA: STORIE INSOLITE E SCONOSCIUTE DELLE TERRE PARMENSI


I MISTERI DI PARMA – VOLUME SECONDO

STORIE INSOLITE E SCONOSCIUTE DELLE TERRE PARMENSI…





Dalla presentazione di Marco La Rosa del 5 Settembre 2016 alle Librerie Feltrinelli di Parma…


“…DUNQUE STORIE CHE CONTENGONO OLTRE “IL MISTERO”, PERSONAGGI CONOSCIUTI , POCO CONOSCIUTI ED ADDIRITTURA SCONOSCIUTI AI PIU’. CONTIENE LA PREISTORIA, LA STORIA, L’ARCHEOLOGIA E L’ARTE NELLE SUE PIU’ VARIE FORME. E’ DUNQUE UN CONDENSATO DI QUESTA TERRA CHE CALPESTIAMO TUTTI I GIORNI, QUASI SEMPRE IGNARI DI CIO’ CHE E’ STATO PRIMA DI NOI. E’ IL SUCCO DI UN’INDENTITA’ CULTURALE, PASSATEMI LA CITAZIONE: “CHE SI STA PERDENDO COME LACRIME NELLA PIOGGIA”, E QUESTO…LO POSSIAMO CONSTATARE PIAN PIANO QUOTIDIANAMENTE. QUESTE STORIE, ANCHE INTROSPETTIVE NELLE QUALI PERSONALMENTE MI SONO SPECCHIATO, LO DEVO AMMETTERE, MI HANNO COINVOLTO EMOTIVAMENTE, E MOLTE VOLTE, HANNO RIEVOCATO  “SENSAZIONI OLTRE CHE RICORDI”, AD ESEMPIO DI RAGAZZO QUANDO IN ESTATE FACEVO LUNGHE CAMMINATE SUL NOSTRO APPENNINO…HO RIPERCORSO QUEI LUOGHI COME SE CI FOSSI DENTRO…MA QUESTA VOLTA …HO VISTO E SENTITO CIO’ CHE IN PRECEDENZA NON AVEVO NOTATO… E NON SOLO…QUESTO LIBRO (QUESTI DUE LIBRI) SONO DUNQUE COME L’AMPOLLA CHE RACCOGLIE LE NOSTRE LACRIME, LA NOSTRA IDENTITA’. PERCHE’ PER SCRIVERE UN LIBRO, CHE SIA UN SAGGIO O UN ROMANZO, BISOGNA NECESSARIAMENTE SCRIVERE DI SE STESSI E A SE STESSI, COME IN UN DIARIO. BISOGNA NECESSARIAMENTE RINUNCIARE A QUELLA PRIVACY CHE CI RENDE “ASETTICI” ED “IMPERMEABILI” AGLI ALTRI, SE NON LI FACCIAMO ENTRARE DENTRO …NON CI LEGGERANNO MAI E MAI ACQUISIRANNO CIO’ VOGLIAMO TRASMETTERE…”



Il Saggio di Stefano Panizza è “sorretto” da una narrazione scorrevole e piacevolmente romanzata, non mancano DUNQUE tratti introspettivi che rivelano sicuramente una buona dote letteraria. Questo fa si che il lettore si appassioni… insomma voglia assolutamente vedere come vanno a finire le numerose vicende narrate che però, in molti frangenti, sono lasciate… incomplete? Forse il termine non è appropriato, infatti l’autore ha volutamente conservato “qualcosa” per un’altra volta … un altro libro… ma invita (anche) espressamente il lettore ad andarsi a cercare, zaino in spalla, ciò che manca o ciò che desidera…



Nessun commento: