IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

lunedì 25 luglio 2011

" IL TRAMONTO DELLA CIVILTA' " UNA SOCIETA' ASSERVITA ALLA DITTATURA DEL FALSO !


...." Contra factum non valet argomentum " (nessuna argomentazione può smentire una realtà, un dato di fatto) S. Agostino.

Cari amici,
quelli che mi leggono (ci leggono) spesso, sanno bene quanta "RABBIA" ho (abbiamo) dentro, verso l'establishment politico-economico-finanziario che guida questo mondo. Vorrei (vorremmo) avere solo un briciolo del "CORAGGIO", della "DETERMINAZIONE" di quegli UOMINI che hanno fatto la storia dei loro paesi "combattendo e morendo" per un ideale di GIUSTIZIA UGUAGLIANZA E BENESSERE PER TUTTI. Il loro sacrificio ha dato CONSAPEVOLEZZA alle generazioni che sono venute dopo. In molti casi (troppi per la verità), quei gloriosi sacrifici sono stati dimenticati. Oggi una RIVOLUZIONE  con le armi non servirebbe a nulla. Oggi, per questa "civilta", occorre una rivoluzione MORALE, una RIVOLUZIONE COSCIENZIALE. Badate bene che i Leader per questa rivoluzione ci sono già !!! Sono li fuori che ci aspettano ! loro combattono da anni a costo di enormi sofferenze e sacrifici personali. ASPETTANO SOLO CHE NOI CI SVEGLIAMO DAL SONNO !! UNIAMOCI A LORO A CAMBIAMO IL MONDO !!!

Vi dico pertanto: LEGGETE QUESTO POST CON MENTE E CUORE ! .....POI NON RIASSOPITEVI !! MA COMBATTETE AL NOSTRO FIANCO CON LA " TESTIMONIANZA".

con affetto

Marco La Rosa



VECCHIE CONOSCENZE E NUOVE APPARIZIONI (da poco anche sulle reti RAI)



MDB oggi :


Ma ... " la stanno facendo (purtroppo per chi gli stà vicino).....fuori dal vaso." !

di: GIUSEPPE DI BELLA

Si notano crescenti segni di nervosismo, di scomposta, isterica aggressività, di rabbiosa agitazione, in quei circoli di potere che, come scrive Ralph Moss nel noto volume Chemoterapy questions «formano una sorta di establishment del cancro, che controlla l'orientamento della prevenzione, della diagnosi e della terapia del cancro». Ralph Moss conclude che "a livello globale, tutta la legislazione sanitaria tende ad accentrare il potere in poche mani e ad accrescere il conservatorismo in medicina per salvaguardare il profitto".

Mio padre non ha mai temuto questi artisti del falso, pur conoscendone la totale mancanza di moralità e l'altissima capacità criminale, né li ha considerati ma commiserati, limitandosi a dire " mi fanno pena".

I poveretti si erano già molto agitati e inviperiti nel ‘96, allorquando gli esiti positivi del MDB avevano creato un crescente interesse da parte della pubblica opinione, e provocato una minacciosa ostilità da parte del loro blocco di potere economico/finanziario/politico (che esercita un potere assoluto gestendo anche la medicina e la più ricca delle malattie, il cancro).

Le stizzite bave senili di qualche marionetta delle multinazionali, amplificate da un'informazione asservita, corrotta e corruttrice, mi suscitano gli stessi sentimenti che ispirarono a mio padre: di profonda pena per individui decaduti al livello infimo di degradazione morale, associati nella speculazione sulla sofferenza, nel disprezzo della vita e della verità, nel rifiuto protervo delle evidenze scientifiche, nella ricerca ossessiva del denaro, del potere, della notorietà.

Le ampie e crescenti conferme scientifiche su riviste internazionali ( http://www.pubmed.gov/ ) sia della validità antitumorale di ogni singolo componente del MDB, che del loro impiego sinergico nell'ambito dell'intero MDB applicato a centinaia di casi clinici pubblicati, oltre che documentare in modo razionalmente, scientificamente e clinicamente incontestabile l'efficacia innovativa della concezione terapeutica del MDB, rappresentano la pietra tombale e la definitiva sconfessione della pseudosperimentazione ministeriale del 1998. L'assoluta mancanza di scientificità - le gravi e numerose anomalie nella sua programmazione, conduzione e conclusione - i grossolani errori nella preparazione e distribuzione di farmaci - i criteri di arruolamento assolutamente antitetici a quelli enunciati dal Prof Luigi Di Bella e verbalizzati in commissione ministeriale - la somministrazione errata senza siringa temporizzata e parziale della terapia, con farmaci scaduti, tossici e cancerogeni - il palese e noto conflitto d'interesse, sono ampiamente documentati da certificazioni ufficiali, verbali ministeriali, rapporti dei NAS.

Chi agita ancora la sperimentazione per delegittimare il MDB offende oltre che il buon senso, la verità, l'intelligenza e dovrebbe almeno conservare il senso del pudore e tacere.

Nessuna terapia è stata ed è osteggiata, diffamata e censurata come il MDB, che ebbe l'onore di decreti legge ad personam per vietare l'uso di componenti essenziali, si attirò gli anatemi e comunicati stampa di ministri e delle maggiori istituzioni sanitarie, sanzioni, ammonizioni, scomuniche di ordini di medici (quasi nessun medico MDB, a iniziare da mio padre e dal sottoscritto, ne è andato esente). Questo Metodo non insidia solo il fatturato delle multinazionali, ma costituisce un'inaccettabile mancanza di rispetto verso i grandi "benefattori" dell'umanità, delegittima e ridicolizza i soloni della medicina, i kols (key opinion leader) che con tanta fatica e soldi le multinazionali impongono ossessivamente alla pubblica opinione. Il rifiuto delle linee guida e dei prontuari che zelanti commissioni ministeriali di carica politica impongono, è visto come un sacrilegio, un delitto di lesa maestà verso i venerabili maestri della medicina. Questa una della maggiori cause delle reazioni di questo groviglio di vipere. Circa 5 mesi fa la rivista internazionale Neuroendocrinology letters ha pubblicato integralmente il mio articolo sul MDB, comprensivo del razionale, basi scientifiche, meccanismo d'azione, e riscontri clinici su 553 casi.

E' stata integralmente pubblicata nell'articolo la documentazione della totale mancanza di scientificità della sperimentazione e delle undici cause di invalidazione che l'hanno del tutto destituita di credibilità. Il mio articolo fu preceduto da una delle massime testate scientifiche mondiali, il British Medical Journal, che aveva azzerato la validità scientifica della sperimentazione.

Prima, queste immacolate, sacre e disinteressate "Vestali" che gestiscono la Sanità italiana, hanno accusato il MDB di non avere documentazione scientifica, adesso che sono pubblicati centinaia di casi da varie riviste medico-scientifiche internazionali (accreditate sulla banca dati mondiale Med-Line, e pertanto da tutti consultabili), sono indispettite, scagliano anatemi contro le riviste che li hanno pubblicati.

Negli attacchi al MDB non un solo riferimento alle banche dati scientifiche mondiali, sintesi e base della ricerca che ormai con ventottomila (28.000) pubblicazioni sulla somatostatina, tra cui quattro studi recenti del premio Nobel Schally, evidenziano con certezza matematica l'efficacia antitumorale di quella stessa somatostatina che si ostinano a non voler erogare nelle patologie neoplastiche per garantire i profitti elevatissimi della vendita indiscriminata di chemioterapici, anticorpi monoclonali e della quantità di farmaci necessary ad affrontare i danni da questi indotti.

La protervia nel rifiuto dell'evidenza è sconcertante ed è giunta a livelli inaccettabili, possibili solo nell'ambito del tramonto della civiltà che stiamo vivendo, di una società asservita alla dittatura del falso, plagiata da artisti della menzogna, inebetita da un'informazione farisaica, integralmente gestita da un potere globale e centralizzato, che si regge su un'ossessiva e demagogica retorica di disinformazione, mistificazione e falsificazione.

Non una parola da questi eccelsi geni della medicina sul totale, definitivo, logico e noto e disastroso fallimento della chemio, di cui le citate pubblicazioni hanno esaminato e dimostrato ogni causa, con relativo riferimento ai dati ufficiali della letteratura. Ho documentato che i trattamenti chemioterapici possono ottenere in molti tumori solidi solo una transitoria, palliativa, e pertanto illusoria riduzione volumetrica, anche considerevole a volte, ma che essi stessi rappresentano la causa primaria di successive recidive e progressioni tumorali disseminate e inarrestabili.

I Luminari nostrani criticando la pubblicazione The Di Bella Method si sono limitati unicamente alla forma dello studio, omettendo e dimenticando che anche essa, oltre ai risultati, è stata ritenuta pienamente valida da una rivista internazionale di alta credibilità (come evidenzia l'Impact Factor di Neuroendocrinology Letters, che ha pubblicato The Di Bella Method). Pertanto, chi gestisce in Italia la Sanità, è radicalmente smentito non solo da una delle massime riviste mondiali, ma anche dal comitato scientifico del più alto livello, quello di Med-Line (di proprietà degli USA), che ha revisionato e confermato la pubblicazione.

Il giudizio dogmatico-politico sul MDB è radicalmente vanificato da istituzioni internazionali della ricerca di incontestabile autorità clinica e scientifica. Ciò porta ad una considerazione triste e desolante sul livello etico-scientifico e clinico della nostra sanità. Questi signori rifiutano di prendere atto di questa sgraditissima realtà. La piena e completa conferma del MDB nella letteratura scientifica mondiale e in congressi oncologici mondiali. Ai luminari, lampadari e fari che da pulpiti televisivi ci illuminano con il loro immenso sapere e gigantesco ingegno e ai prezzolati gestori di blog e siti unicamente finanziati al chiaro fine di screditare e delegittimare il MDB, parafrasando Sant'Agostino potremmo rispondere «Contra factum non valet argomentum», (nessuna argomentazione può smentire una realtà, un dato di fatto). Pertanto possono disquisire all'infinito su quella pseudosperimentazione cui solo loro ormai mostrano di credere, possono assoldare professionisti del falso, disinformare in TV e blog di mistificazione che nascondono le verità scientifiche sul MDB facendo finta di accertare quelle verità che con ogni mezzo cercano di occultare, nascondendo le sgradite evidenze scientifiche sul MDB e il disastroso fallimento delle loro terapie. I nostri disinteressati santoni della medicina devono però essere compresi e scusati perchè profondendo il loro disinteressato impegno umanitario nella ricerca spasmodica di soldi , in ossessive questue nel corso di continue esibizioni televisive, non possono aggiornarsi sulla letteratura scientifica nè conoscere le conferme mondiali del MDB nè la demolizione documentata razionale clinica e scientifica dell'uso irrazionale e indiscriminato di chemio, radio e anticorpi monoclonali variamente assortiti. I poverini, stremati dall'impegno eroico della vendita di azalee, arance, verdure varie, arringhe televisive per magnificare inesistenti successi e insultare Di Bella, non possono sapere che :

I dati scientifici, quelli veri, non giornalistici, smentiscono i trionfali successi dei magnificati "farmaci antineoplastici di provata efficacia" documentandone un'inaccettabile percentuale di mortalità denunciata da un'agenzia della Reuters Healt [Wesport,CT 2001-05-17]: "Unexspected high mortality rated associated with chemoterapy regimen..." ("Non ci si aspettava un tasso di mortalità così elevato associato ai protocolli chemioterapici..."). Il dato è confermato dalla pubblicazione di Gerrard [Br.J. Cancer 1998 Jun 77(12) 281-5] con l'undici per cento di decessi, non causati dal tumore ma unicamente da chemioterapia.

I poverini non possono sapere che:

la sopravvivenza dei malati di tumore, quella vera, delle verifiche scientifiche, non giornalistico-televisive, nè di siti prezzolati è essenzialmente dovuta alla chirurgia, molto meno alla radioterapia, e si riduce ad un 29% di sopravvivenza a 5 anni (Richards,BMJ2000;320:895-898). Del 29% solo il 2,5% era dovuto alla chemio, come pubblicato da Morgan G. e AA "The contribution of cytotoxic chemotherapy to 5- year survival in adult malignancies", sulla prestigiosa rivista oncologica Clin. Oncol [2004 Dec.16(8):549-60]. Questa fondamentale pubblicazione si basa su 14 anni di osservazione, 225000 pazienti, 22 varietà tumorali, per accertare il reale contributo della chemio al raggiungimento dei 5 anni di sopravvivenza. L'avvilente risultato: su cento ammalati la chemioterapia consente solo al 2,5% di raggiungere i 5 anni, dopo i quali, Lopez nello studio clinico "Long-term results...Experience at the 20 th..." GacMed Mex [1998 mar. Apr,134(2):145-5] ha accertato che metà dei pazienti sopravvissuti a cinque anni, nel lungo termine muore per tumore. "La terapia oncologica sta facendo passi di grandi rilievo, gli anticorpi monoclonali" proclama l'oncologia . Basta collegarsi al portale del National Cancer Institute, per comprendere le ragioni della delusione seguita alle grandi aspettative indotte dagli anticorpi monoclonali. A fronte di questi risultati della chemio, sono già pubblicati su riviste internazionali e reperibili in http://www.metododibella.org/, studi che documentano, nelle malattie linfoproliferative, una sopravvivenza col MDB dell'ottanta per cento, e nei tumori polmonari in stadio 3° e 4° (critico-terminale), un incremento dell'aspettativa di vita del 270%, rispetto alle mediane di sopravvivenza ufficiali. Non hanno tempo di digitare, nella massima banca dati medico scientifica http://www.pubmed.gov/ la frase "somatostatin or octreotide in cancer therapy", e reperire così le 28000 pubblicazioni a conferma del potente effetto antitumorale della Somatostatina, e così per ogni componente del MDB come Melatonina, retinoidi ecc.

Nè si può pretendere che così strenuamente, generosamente e altruisticamente dedicati alla raccolta di fondi possano, dal loro olimpo accademico, umiliarsi a considerare questi poveri dati scientifici sul MDB :

3° congresso mondiale di oncologia

The th 3 World Cancer Congress (WCC)-2010- June 22-25, 2010 Singapore

.Relazione presentata dal Dr Giuseppe Di Bella e pubblicata agli atti del congresso Titolo: Biological Oncotherapy According to The Di Bella Method (DBM), With The Synergic Use of Somatostatin and/or Octreotide, Bromocryptin and/or Cabergoline, Melatonin, Retinoids, Vitamins E, D3, and C, Chondroitin Sulfate, Calcium, and Minimal Apoptotic, Non Cytolytic Doses of Cyclophosphamide or Oncocarbide. Rationale of The DBM, and Results of 553 Cases of 29 Different Histotypes.

4° congresso mondiale di oncologia

The 4th World Cancer Congress (WCC)2011 - May 22-25,Dalian, China

Tre relazioni sul MDB inserite nel programma, presentate, accettate e discusse senza contestazioni, ma con apprezzamento e interesse, e pubblicate agli atti. Il Dr Di Bella è stato invitato a presidere una seduta di questo congresso ed è già stato invitato a presentare una relazione e presiedere una seduta del prossimo 5° congresso mondiale del 2012 a Pechino.

Session Name: Track 5-10: Clinical Update on Combination Cancer Therapy

Dr. Giuseppe Di Bella - Title: The Di Bella Method (DBM) improves survival, objective response and performance status in breast cancer

Dr. Achille Norsa - Title: Somatostatin, Retinoids, Melatonin, Vitamin D, Bromocriptine, and Cyclophosphamide in Chemotherapy-naïve or Chemotherapy-Pretreated Patients with Advanced Non-Small-Cell Lung Cancer.

Dr Mauro Todisco - Title:Chronic Lymphocytic Leukemia: Long-Lasting Remission with Di Bella Multitherapy

Pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali recensite dalla massima banca dati mondiale Med-Line ( http://www.pubmed.gov/ ):

The Di Bella Method (DBM).

Di Bella G. Neuro Endocrinol Lett. 2010 Sep 30;31(suppl1). [Epub ahead of print]PMID: 20881933 [PubMed - as supplied by publisher]Related citations2.

Complete objective response of neuroblastoma to biological treatment.

Di Bella G, Colori B.

Neuro Endocrinol Lett. 2009;30(3):312-21.PMID: 19855352 [PubMed - indexed for MEDLINE]Related citations

Complete objective response of oesophageal squamocellular carcinoma to biological treatment.

Di Bella G, Madarena M. Neuro Endocrinol Lett. 2009;30(3):312-21.PMID: 19855352

Complete objective response to biological therapy of plurifocal breast carcinoma.

Di Bella G. Neuro Endocrinol Lett. 2008 Dec;29(6):857-66.PMID: 19112416 [PubMed - indexed for MEDLINE]Related citations

Todisco M Chronic lymphocytic leukemia: long-lasting remission with combination of cyclophosphamide, somatostatin, bromocriptine, retinoids, melatonin, and ACTH..Cancer Biother Radiopharm. 2009 Jun;24(3):353-5.PMID: 19538058 [PubMed - indexed for

Todisco M. Melatonin makes splenectomy unnecessary in two patients with idiopathic thrombocytopenic purpura refractory to corticosteroids. J Pineal Res. 2007 Sep;43(2):214.PMID: 17645700 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Todisco M. Low-grade non-Hodgkin lymphoma at advanced stage: a case successfully treated with cyclophosphamide plus somatostatin, bromocriptine, retinoids, and melatonin. Am J Ther. 2007 Jan-Feb;14(1):113-5.PMID: 17303979 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Todisco M. Relapse of high-grade non-Hodgkin's lymphoma after autologous stem cell transplantation: a case successfully treated with cyclophosphamide plus somatostatin, bromocriptine, melatonin, retinoids, and ACTH.Am J Ther. 2006 Nov-Dec;13(6):556-7.PMID: 17122540 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Todisco M, Casaccia P, Rossi N. Severe bleeding symptoms in refractory idiopathic thrombocytopenic purpura: a case successfully treated with melatonin. Am J Ther. 2003 Mar-Apr;10(2):135-6.PMID: 12629593 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Todisco M, Rossi N.Melatonin for refractory idiopathic thrombocytopenic purpura: a report of 3 cases.Am J Ther. 2002 Nov-Dec;9(6):524-6.PMID: 12424512 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Todisco M, Casaccia P, Rossi N. Cyclophosphamide plus somatostatin, bromocriptin, retinoids, melatonin and ACTH in the treatment of low-grade non-Hodgkin's lymphomas at advanced stage: results of a phase II trial.Cancer Biother Radiopharm. 2001 Apr;16(2):171-7.PMID: 11385964 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Norsa A, Martino V. Somatostatin, retinoids, melatonin, vitamin D, bromocriptine, and cyclophosphamide in advanced non-small-cell lung cancer patients with low performance status.

Cancer Biother Radiopharm. 2006 Feb;21(1):68-73.PMID: 16480333 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Norsa A, Martino V. Somatostatin, retinoids, melatonin, vitamin D, bromocriptine, and cyclophosphamide in chemotherapy-pretreated patients with advanced lung adenocarcinoma and low performance status. Cancer Biother Radiopharm. 2007 Feb;22(1):50-5.PMID: 17627413 [PubMed - indexed for MEDLINE]

30 delle oltre 282 Pubblicazioni e relazioni congressuali Del Prof Luigi Di Bella

Gualano L. abstract available. PMID: 17627252 [PubMed - indexed for Luigi Di Bella MEDLINE] Related citations. Neuro Endocrinol Lett. 2007 Jun;28(3):219-20. No

Di Bella L, Gualano L. Key aspects of melatonin physiology: thirty years of research.Neuro Endocrinol Lett. 2006 Aug;27(4):425-32. Review.PMID: 16892002

Di Bella L et al. Platelet turnover as influenced by melatonin. International Symposium on Melatonin, 1980, N. Birau & W.Schloot (Eds.), pag.173-174.

Di Bella L et al. Red blood cells generation and melatonin. International Symposium on Melatonin, 1980, N.Birau & W.Schloot (Eds.), pag.175-176.

Di Bella L et al. Somatostatin in cancer therapy. 2nd International Symposium of Somatostatin, 1981.

Di Bella L et al. Neurotropic action of melatonin. Satellite Meeting of International Society for Neurochemistry, 1981.

Di Bella L et al. Molecular mechanism of bone marrow thrombocytogenesis by melatonin. Second Colloquium of the European Study Group,1981.

Di Bella L et al. Bone marrow platelet production after melatonin i.v. infusion. Third colloquim of the European Pineal Study Group, Pécs, 1984.

Di Bella L et al. Some aspects of the neurothropic action of melatonin. Third colloquim of the European Pineal Study Group, Pécs, 1984.

Di Bella L et al. Melatonin in thrombocytogenesis. First Internationa Congress on Melatonin in humans, Vienna, 7 settembre 1985.

Di Bella L et al. The bone marrow on the megacariocytes as a substrates of melatonin action. XXX Congress Proceedings of the International Union of Physiological Sciences, Vancouver, July 13th, 1986.

Di Bella L et al. ‘Melatonin in Thrombocytogenesis', Intern. Workshop, Tubingen, Sept.6-8, (1987), Rossi M.T. Published in The pineal Gland an Cancer Russel J. (Ed.), Reiter.

Di Bella L. Melatonin in cancer therapy. A satellite symposium of the 8th International Congress of Endocrinology, Hong Kong, Abstract from Symposium on melatonin and the pineal gland, 1988.

Di Bella L et al. Effect of Melatonin on circadian water intake by normal and tumor-bearing rats, Riunione cong. SIBS-SIF-SINU, Ischia, 1994.

Di Bella L. Melatonina dalla ricerca agli interventi - Atti del convegno - Reggio Calabria 23/01/97

Di Bella L. Ruolo del sistema abenulo-epifisario nella regolazione del tasso piastrinemico. Bol. SIBS, 1969, 45,

Di Bella L. et al. Dinamica midollare dopo trattamento subacuto e cronico con Melatonina. Boll. SIBS, 1971, 47, Com.125.

Di Bella L. Orientamenti fisiologici nella terapia delle emopatie. Boll. Sc. Med. 1974, 1-3.

Di Bella L. Physiological Basis for a rational therapy of bone marrow diseases. XVIth Internat. Congr. of Hematol., Kyoto, 1976, 9-45.

Di Bella L. et al. Azione mielotropa della Melatonina (MLT). Boll. SIBS, 1976, 52, Com.26.

Di Bella L et al. Effetti della somatostatina sulla funzione del midollo osseo. Boll. SIBS, 1977, 53, Com.42.

Di Bella L et al. Perspectives in Pineal functions. Progress in Brain Research, vol.52, Elsevier Publ. Co., Amsterdam, 1979.

Di Bella L et al. L'aggregazione piastrinica in presenza di melatonina (MLT). Relazione alla Riunione della Società Italiana di Fisiologia, 25-26 Maggio 1979.

Di Bella L et al. Effetti della Melatonina (MLT) sulle piastrine in vitro. Boll. SIBS, 1979, 55, Com.114.

Di Bella L et al. Sul ruolo fisiologico della Melatonina (MLT) nella regolazione del tasso piastrinemico, Boll. SIBS; 1979, 55, Com. 68.

Di Bella L et al. Melatonin: an essential factor for the treatment and recovery from leukemia and cancer. International Symposium on Melatonin, 1980, N.Birau & W.Schloot (Eds), pag 161-162.

Di Bella L et al. Cytocalasin B influence on megacaryocyte patch-clamp. Congresso Internazionale di Amburgo, 27 agosto 1998.

Di Bella L. "Cancro: siamo sulla strada giusta?" Travel factory, 1998

Di Bella L et al. Melatonin effects on megakaryocyte membrane patch-clamp outward K+ current. Med Sci Monit, 2002; 8(12): BR527-531

Di Bella L, Rossi MT, Scalera G. Perspectives in pineal functions. Prog Brain Res. 1979; 52: 475-478.

Le numerose, dirette testimonianze dei pazienti e dei familiari circa miglioramenti e/o guarigioni ottenute dal MDB (certificate dale oltre duemila sentenze, che disapplicando gli esiti della sperimentazione, hanno condannato le ASL a erogare il MDB) accompagnate dalle inutili sofferenze, dalla drammatica tossicità e dalla sostanziale inefficacia della chemioterapia nei tumori solidi, avevano creato, e stanno ricreando, gravi e insormontabili difficoltà all'oncologia convenzionale e ai poteri che la sostengono, con caduta verticale di credibilità, e fiducia. Per i tanti genuflessi in zelante e servile adorazione degli imbonitori dell'informazione asservita, di ogni moda, prodotto pseudoculturale e scientifico proveniente dal mondo "ufficiale e accademico ", era ed è inconcepibile, irritante, provocatorio, che un italiano senza finanziamenti statali, senza i miliardi delle vendite nelle piazze di azalee, arance, ortaggi e verdure varie, sceneggiate e questue televisive, malgrado l'atteggiamento sempre più minaccioso e intimidatorio del potere, abbia osato sfidare e umiliare colossi e santuari mondiali della ricerca oncologica, gigantesche e inutili cattedrali, generose e instancabili dispensatrici di illusioni e di morte e abbia intuito, concepito, formulato e praticato la prima terapia veramente causale, razionale, efficace, tollerata, nella patologia neoplastica. Rifiutarono sdegnosamente e rabbiosamente Di Bella fondamentalmente per la sua statura morale, scientifica, culturale, intellettuale, ma soprattutto per la piena consapevolezza di non poterlo affrontare sul piano scientifico senza uscirne, non solo annientati, ma ridicolizzati. Come avvenne in tanti congressi nazionali e internazionali. Non sono stati rari i casi in cui illustri personalità della medicina, luminari, cattedratici, hanno rinunciato a esporre la loro relazione se era
presente il professor Di Bella. Il tentativo di risolvere la loro critica situazione con una campagna diffamatoria fino al linciaggio morale, l'insulto triviale, e la promulgazione di altisonanti proclami, di autentiche bolle di scomunica, di diffide degli ordini dei medici, di minacce e intimidazioni al professore sortì l'effetto diametralmente opposto, riducendo ulteriormente il già scarso prestigio delle istituzioni sanitarie. La sperimentazione non fu altro che un espediente per uscire da questa critica situazione. Ora che anche questo estremo espediente è fallito, definitivamente distrutto (oltre che dalle numerose note e documentate cause di invalidazione) dalle evidenza scientifiche, torna la paura di dover rendere conto del loro operato, torna l'insulto triviale, l'aggressione verbale.

I detentori del potere mondiale e quanti in esso a vario titolo e grado sono inseriti, si cullano nell'illusione di poter delinquere all'infinito nella totale immunità e impunità, coltivando la convinzione di non dover mai rendere e pagare a Dio e all'umanità, il conto per un livello criminale mai raggiunto nella storia. I poveretti, accecati dall'ossessione del potere e del denaro, dal delirio paranoico di onnipotenza, non hanno ancora colto i chiari segni di una ormai prossima resa dei conti. Nessun potere umano per quanto abilmente dissimulato, forte, criminale, globale e secolare, può lottare, resistere a lungo, e vincere contro la Verità, che anche in questo caso, come sempre, è l'unica Via che porta alla Vita.

1° Congresso Nazionale sul Metodo Di Bella, svoltosi a Bologna il 8 e 9 Maggio 2004, "Bioterapia oncologica: Tema congressuale:Inibitori dei fattori di crescita, principi prodifferenzianti e proapoptotici." presentati 122 casi trattati con MDB

2° Congresso Nazionale sul Metodo Di Bella, svoltosi a Milano il 19 Novembre 2005

Tema congressuale: "Somatostatina e melatonina in oncoterapia " presentati 120 casi trattati con MDB

Convegno Tavola Rotonda "La Scienza incontra lo Spirito", svoltosi a Milano il 28 Ottobre

Presentato il razionale le basi scientifiche e le conferme cliniche del MDB

95° Congresso Nazionale SIO (Società italiana di otorino Laringoiatria) Torino 2008 Relazione presentata dal Dr Giuseppe Di Bella e pubblicata agli atti . "Target therapy:

Risposta alla terapia biologica di 18 carcinomi della testa e del collo"... presentati 18 casi trattati con MDB... :

Congresso del 16 gennaio 2010 presso la Repubblica di S Marino .Tema congressuale:" Terapia biologica delle patologia neoplastiche e degenerative "Atti pubblicati su http://www.metododibella.org/ presentati 12 casi trattati con MDB

Congresso promosso dall'Accademia delle Scienze RSM sulle medicine convenzionali e complementari 23-24 ottobre 2010. Repubblica di S Marino. Tema : "Nuove linnee di oncoterapia biologica" .Relazione del Dr Giuseppe Di Bella " Il Metodo Di Bella evidenze scientifiche e conferme cliniche

Nessun commento: