IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

venerdì 15 giugno 2018

IL FUTURO DELL'UOMO NELLO SPAZIO


La NASA studia per sapere se sarà possibile la riproduzione umana nello spazio

Non c’è modo di sfuggire al problema: dobbiamo lasciare il pianeta Terra entro il secolo. E il corpo umano è ancora ignoto nelle sue reazioni quando esposto a molti scenari spaziali. È possibile, quindi, concepire bambini nello spazio? Questa è una risposta che un gruppo di scienziati della NASA vuole rispondere. Per il bene dell’umanità.

Lo sperma funziona a gravità zero?

Ci sono molti vincoli che lo spazio impone al corpo umano. Ci sono molti casi che mostrano la fragilità dell’uomo quando esposto agli elementi dello spazio, ma la riproduzione umana è il punto fondamentale quando si parla del tanto discusso bisogno degli uomini per popolare altri pianeti. Coinvolto nel dubbio esistenziale, un gruppo di scienziati della NASA vuole scoprire se è possibile, in un ambiente a gravità zero, la riproduzione umana. Secondo quanto si può leggere su Live Science, una delle prime indagini sarà quella di inviare sperma nello spazio e analizzarne il comportamento nel contesto della microgravità. L’agenzia spaziale statunitense ha inviato campioni di sperma umano alla Stazione Spaziale Internazionale nell’ultimo viaggio di Falcon 9. Questo tipo di sperimentazione può sembrare un po’ bizzarra o strana dal punto di vista dell’attuale necessità, ma in realtà si tratta di domande pertinenti che la NASA vuole quando prima render chiare perché sta iniziando a guadagnare sempre più importanza e un accresciuto interesse la presenza dell’umanità al di fuori del pianeta. Esistono piani per colonizzare gli esseri umani su Marte e, con questi, c’è bisogno di missioni umane che prevedano periodi sempre più lunghi (occorrono infatti molti mesi per raggiungere Marte). Come tali, moltiplicano le idee per fondare colonie permanenti in un ambiente a gravità zero e parlare di sessualità nello spazio diventa sempre più inevitabile. Siamo quindi di fronte a uno studio pionieristico in questo settore.

Come si svilupperà l’esperienza?

In pratica, la missione Micro-11, chiamata per questo esperimento, consiste nell’osservare il comportamento dello sperma umano e verificare che possa muoversi liberamente e abbastanza velocemente da fondersi con l’uovo all’interno dello spazio microgravità della Stazione Internazionale. I ricercatori, quindi, ricongeleranno lo sperma e lo rimanderanno sulla Terra, dove un altro gruppo di scienziati utilizzerà la tecnologia simile alla fecondazione in vitro per verificare se è in grado di riprodursi.

Esperienze per preparare l’essere umano ai viaggi spaziali

La NASA per qualche tempo si è concentrata su questo argomento. Non è la prima volta che il comportamento dello sperma viene studiato nello spazio. Nel 2017, l’agenzia ha sperimentato lo sperma di ratto e ha concluso che lo sperma è riuscito a sopravvivere congelato durante un viaggio di 9 mesi verso la Stazione Spaziale Internazionale. Quando è tornato sulla Terra, è riuscito a produrre topi sani.
Gli scienziati hanno anche dimostrato che gli invertebrati acquatici sono stati in grado di riprodursi nello spazio nel 1998: lumache e pulci d’acqua sono stati in grado di mantenere cicli di vita all’interno di un serbatoio pieno d’acqua durante un viaggio di quattro mesi a bordo della stazione spaziale Mir.

A un passo da una lunga camminata

Siamo ancora lontani dal sapere veramente se l’essere umano avrà futuro in un pianeta diverso. Mentre capiamo come lo sperma funziona nello spazio, ci sono ancora molte altre domande. Come sarà avere rapporti sessuali nello spazio? Gli esseri umani possono sopravvivere dando alla luce un bambino in condizioni di microgravità? Come supereremo l’enorme quantità di livelli di radiazioni? La mancanza di gravità influirà sullo sviluppo precoce dei bambini? La scienza ha gettato le basi e la NASA scoprirà finalmente se avremo una possibilità come viaggiatori a lungo termine nello spazio. C’è ancora molto da fare, però, andiamo piano.


COMMENTO:

A QUESTO PROSPOSITO, IO E IL DR. PATTERA ABBIAMO SCRITTO UN CAPITOLO SPECIFICO NEL NOSTRO LIBRO:
“IL PRINCIPIO DELL’IMMORTALITA’” -  CREATE SPACE EDITION 2016:

DAL TITOLO: IL VINCOLO PLANETARIO.

SPIEGHIAMO CHIARAMENTE IL PERCHE’ SIA POSSIBILE IL CONCEPIMENTO IN MICROGRAVITA’ O ASSENZA DI GRAVITA’, MA SIA ASSOLUTAMENTE SCONSIGLIATO

ECCO PERCHE’ QUALSIASI VEICOLO SPAZIALE CHE PORTERA’ IN FUTURO L’UOMO VERSO L’ESPLORAZIONE DELLO SPAZIO PROFONDO DOVRA’ AVERE ASSOLUTAMENTE E SENZA DEROGHE UN SIMULATORE DI GRAVITA’

POTETE LEGGERE L’APPROFONDIMENTO QUI: https://www.academia.edu/33189126/IL_VINCOLO_PLANETARIO_

PER APPROFONDIMENTI:






SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA "GENESI" DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA"
" IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: LA VERA GENESI DELL'HOMO SAPIENS"
DI MARCO LA ROSA
SONO EDIZIONI OmPhi Labs






Nessun commento: