IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

giovedì 17 agosto 2017

LA GENETICA E I POPOLI ANTICHI : I CANANEI ESISTONO ANCORA, NONOSTANTE LA BIBBIA...


SEGNALATO DAL DR. GIORGIO PATTERA (BIOLOGO)

PREMESSA (MLR)

Cananea (ebraico classico: כְּנַעַן, [kənaʕan], dal greco della koinè: Χαναάν, da cui latino: Canaan; è un antico termine geografico che si riferiva ad una regione che comprendeva, grosso modo, il territorio attuale di Libano, Israele e parti di Siria e Giordania. Il termine ebraico è di origini oscure, un'ipotesi accreditata è la connessione col termine hurrita kinahhu, trovato a Nuzi (c. 1450 a.C.) o ancora all'accadico Kinaḫḫu, che si riferiscono al colore rosso porpora che tali popolazioni lavoravano. Come d'altra parte il significato di Fenici (dal greco Φοινίκη: Phoiníkē) ha la medesima ragione, i due termini sono sinonimi utilizzati per indicare le popolazioni della terra oggi compresa tra il nord Israele, Libano e parte di Siria e Giordania. Secondo la tradizione biblica deriva dal nome di un personaggio della Bibbia, Canaan figlio di Cam e nipote di Noè, dal quale sarebbe disceso il popolo cananeo (mentre gli ebrei e gli arabi erano chiamati semiti in quanto discendenti di Sem). Il nome viene utilizzato comunemente nella Bibbia ebraica, con particolare descrizione di riferimenti geografici in Genesi 10,15-19 e Numeri 34, dove la "Terra di Canaan" viene descritta estendersi dal Libano verso sud fino al "torrente d'Egitto" e verso est fino alla valle del fiume Giordano. I riferimenti alla terra di Canaan nella Bibbia sono di solito al passato, riferendosi a una regione che era diventata qualcosa d'altro (ad esempio, la Terra d'Israele), ed i riferimenti ai Cananei spesso parlano di loro come di un popolo che era già stato completamente annientato. Dal 1200 a.C., la terra di Canaan iniziò a essere colonizzata dagli ebrei (secondo il Libro di Giosuè) nella parte centro-settentrionale, e dai Filistei, nella parte costiera-meridionale. Una parte della regione tuttavia resistette all'occupazione e continuò a lungo ad essere abitata da popolazioni canaanite. La parte meridionale di questa regione(corrispondente all'incirca all'attuale Striscia di Gaza) seppure infine colonizzata dai Filistei, mantenne ancora per lungo tempo idiomi e influenze culturali cananee.

da:


Negli ultimi giorni si è molto parlato della Bibbia, soprattutto in relazione alla sua interpretazione. Questo perché un professore della University of California di Los Angeles (UCLA), ovvero Henry Ansgar Kelly, ha sostenuto di aver dimostrato che il diavolo non era cattivo. Quest'affermazione ha aperto una sterminata gamma di problematiche che partono dall'iconografia ecclesiastica e finiscono alla caratterizzazione di altre figure presenti nel testo sacro cristiano. Ma è stata condotta dagli scienziati un'altra ricerca che dimostra che Dio non riuscì di sterminare un antico popolo. Andiamo a vedere nel dettaglio la questione.

Il Deuteronomio:

Il quinto libro della Bibbia, nonché della Torah ebraica, riporta al verso 20:16 le seguenti parole: "Soltanto nelle città di questi popoli che il Signore tuo Dio ti dà in eredità, non lascerai in vita nessun essere che respiri". Dopo questo verso, vengono annoverate le città entrate nelle mire del Signore "cioè gli Hittiti, gli Amorrei, i Perizziti, i Cananei, i Gebusei e gli Evei". E sono proprio i Cananei ad essere al centro della ricerca condotta dal gruppo di scienziati che hanno analizzato il DNA di 99 persone libanesi, incrociandolo con quello dei resti di alcuni abitanti dell'antico territorio di Canan di 3700 anni fa. Andiamo a vedere che cosa hanno scoperto.

Il popolo è stato sterminato?

Possiamo dire, a grandi linee, che l'antico territorio di Canaan corrisponda all'attuale Libano, Israele e alcune parti della Siria. I resti presi in analisi appartenevano ad antichi abitanti di Sidone e il loro DNA corrisponde per il 99% con quello degli attuali abitanti del Libano. La ricerca, pubblicata sul giornale American Journal of Human Genetics, afferma che la Bibbia riporta la distruzione dell'intero popolo di Canaan e delle sue città. Oltre alla evidente continuazione genetica della popolazione, l'archeologia moderna non ha trovato alcuna traccia che suggerisca la distruzione delle città, che è invece riportata nella Bibbia. I versi dell'Antico Testamento risultano quindi essere in evidente contrasto con le analisi di laboratorio. Differentemente, invece, le analisi del presunto sangue di Gesù [VIDEO] condotte dall'Istituto di Cristallogia di Bari, secondo gli studiosi dimostrano come i Vangeli riportino correttamente il martirio di Cristo. Non ci resta adesso nient'altro che attendere nuove notizie in campo biblico.

da:

PER APPROFONDIMENTI:














SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA "GENESI" DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA"
" IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: LA VERA GENESI DELL'HOMO SAPIENS"
DI MARCO LA ROSA
SONO EDIZIONI OmPhi Labs






 


 

Nessun commento: