IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

venerdì 29 agosto 2014

IL MONDO CAPOVOLTO


Quando penso e poi dico che viviamo in un “MONDO CAPOVOLTO” mi accorgo di essere pesantemente ripetitivo ed ormai monotono. Me ne dispiace ma ormai le conferme sono assolutamente evidenti per chiunque. Nonostante questo non percepisco nella società nemmeno il più piccolo segno di controtendenza. Anzi, perfino nelle situazioni che paiono più banali, come l’andare al cinema per guardare un film, si riconoscono le azioni dei burattinai che adattano lo scenario per fare apparire il falso come vero e viceversa. Voi obietterete che il cinema è così, finzione mascherata da realtà…quindi tutto normale.
Io rispondo no, perché la cosa è più complicata di così. Per esempio i film in lingua originale che vengono doppiati  quasi sempre subiscono “stravolgimenti” radicali fatti apposta perché il pubblico segua fluidamente e distrattamente una trama senza porsi troppe domande.
Perché?
Vi è un disegno occulto di “addomesticazione” e “plagio” della popolazione?
Vi è forse la convinzione che la stragrande maggioranza della popolazione sia culturalmente di bassissimo livello per cui è inutile fornire dettagli culturali che in pochi comprenderebbero?
Ecco perché alla fine ricado sempre li: conoscenza = consapevolezza.
Investiamo in cultura su noi stessi  perché questo mondo possa davvero cambiare ! La consapevolezza è l’arma migliore contro qualsiasi tipo di tirannia.
Vi lascio alla lettura di un post dell’amico Mike Plato, potrete comprendere come sia facile manipolare, plagiare e nascondere anche attraverso la banale traduzione di sceneggiature cinematografiche.

MLR

da:
http://mikeplato.myblog.it/2014/08/15/baudrillard-matrix/

di Mike Plato

“QUESTO L’HO SCOPERTO SBIRCIANDO DALLA SCENEGGIATURA DI MATRIX IN LINGUA ORIGINALE.
COME SEMPRE, TRADUZIONI (volutamente?) IGNOBILI, ANZI, STRAVOLGIMENTO QUASI RADICALE.

VERSIONE ITALIANA:
MORPHEUS: "SEI VISSUTO IN UN MONDO FITTIZIO, NEO. QUESTO è IL MONDO CHE ESISTE OGGI".

VERSIONE INGLESE:

MORPHEUS
"You have been living inside
Baudrillard’s vision, inside the
map, not the territory. This is
Chicago as it exists today".

VISIONE DI BAUDRILLARD?
SI VEDE CHE L’ITALIA è UN PAESE DI STUPIDI E NON AVREBBE CAPITO LA VISIONE DI BAUDRILLARD…

VEDIAMOLA:
Dagli anni ottanta il sociologo tentò di integrare la visione marxista con la teoria del segno-valore. In base alla sua visione, i prodotti commerciali non sono caratterizzati dal valore d’uso, ovvero dalla funzionalità intrinseca all’oggetto, e dal valore di scambio, ovvero gli ulteriori significati astratti associati al bene, come sostenuto da Marx nella propria teoria dei beni, ma dal segno-valore, concetto interpretabile come espressione di significati e marchio di prestigio, acquisiti dal soggetto tramite il prodotto commerciale. Il fenomeno del segno-valore, nella visione di Baudrillard, è elemento essenziale e peculiare del prodotto, nell’attuale società consumistica, che orienta ed influenza il comportamento d’acquisto del consumatore. Nella società moderna il soggetto sociale si appropria di beni per ampliare la propria personalità e creare un’immagine di sé fittizia, da ostentare, che comprometterebbe, secondo Baudrillard, le relazioni sociali, causando un’implosione della società stessa, caratterizzata, nell’epoca contemporanea, dall’alienazione, dalla diffusione del conformismo e dell’omologazione sociale e valoriale e dalla fine della trascendenza, come impossibilità del soggetto di percepire bisogni autentici.

IMMAGINE FITTIZIA DI SE’..QUESTO IL CORE DELLA FILOSOFIA DI BAUDRILLARD, CHE MATRIX MUTUA.
MA SIAMO SICURI CHE UNA CERTA QUAL IMMAGINE FITTIZIA DI SE’ NON ESISTEREBBE ANCHE AL DI FUORI DI UN CONTESTO CAPITALISTICO?
AD ES. SIAMO CERTI CHE IN UN REGIME COMUNISTA, CHE PUNTA ALL’OPPOSTO, OVVERO NON ALL’ESALTAZIONE DELLA PERSONALITA’ E RELATIVA COMPETIZIONE TRA I MILIONII DI IO, MA ALL’OMOLOGAZIONE E SCHIACCIAMENTO PERVERSO DELLA PERSONALITA’ PER GIUNGERE AD UNA IDENTIFICAZIONE COLLETTIVA, NON VI SIA LO STESSO PROBLEMA SE NON ANCORA PIU GRAVE?

e ancora su BAUDRILLARD:
Negli anni Ottanta, Baudrillard postulò un “capovolgimento immanente”, un rovesciamento di fronte dei significati e degli effetti, in cui le cose si trasformassero nei loro opposti. Per cui, secondo lui, la società della produzione stava andando verso la simulazione e la seduzione; il potere onnicomprensivo e repressivo teorizzato da Michel Foucault stava diventando il potere cinico e seduttivo dei media e della società dell’informazione; la liberazione sostenuta negli anni Sessanta era diventata una forma di schiavitù volontaria; la sovranità era passata dalla parte del soggetto a quella dell’oggetto; e la rivoluzione e l’emancipazione erano diventate i loro opposti, intrappolando gli individui in un ordine di simulazione e virtualità. Il concetto di Baudrillard di “capovolgimento immanente” era quindi una variante della “dialettica dell’illuminismo” di Horkheimer e Adorno, dove tutto diventa l’opposto. Per Adorno e Horkheimer, all’interno delle trasformazioni del capitalismo organizzato e all’avanguardia, i modi dell’illuminismo diventano una dominante, la cultura diventa l’industria culturale, la democrazia una forma di manipolazione di massa, e la scienza e la tecnologia una parte cruciale di un apparato di dominio sociale.
Ne Il crimine perfetto, egli afferma che la negazione di una realtà trascendente nella presente società mediatica e tecnologica è un “crimine perfetto” che implica la “distruzione del reale”. In un mondo di apparenza, immagine e illusione, la realtà scompare anche se le sue tracce continuano a nutrire un’illusione del reale. Guidate verso la virtualizzazione in una società altamente tecnologica, tutte le imperfezioni della vita umana e del mondo sono eliminate nella realtà virtuale, ma questa è l’eliminazione della realtà stessa, il Crimine Perfetto. Questo stato ‘post-critico’ e ‘catastrofico’ rende il mondo concettuale precedente irrilevante, costringendo il criticismo a diventare ironico e a trasformare la scomparsa del reale in una forma d’arte.
Baudrillard si era introdotto in un mondo di pensiero lontano dalla filosofia accademica, un mondo che metteva in discussione i tradizionali modi di pensiero e di discorso. La sua ricerca di nuove prospettive filosofiche gli aveva procurato un pubblico globale leale, ma anche critiche per la sua eccessiva ironia, i suoi giochi di parole e i suoi svaghi intellettuali. Ad ogni modo, il suo lavoro è una provocazione alla filosofia tradizionale e contemporanea e sfida i pensatori ad affrontare antichi problemi filosofici quali la verità e la realtà in modi nuovi, all’interno del mondo contemporaneo.

QUESTO è SPARITO DAL DOPPIAGGIO ITALIANO..

QUANDO MORPHEUS DICE…"BENEVENUTO NELLA TUA NUOVA DESERTICA REALTA’"…in realtà in inglese dice velocemente:

THE DESERT OF THE REAL seguito da

MORPHEUS: "We are, right now, miles below the earth’s surface. The only place
humans can survive outside the Matrix is underground".

IL DOPPIATORE ITALIANO ALLUNGO’ DI MOLTO LA RECITA DI:
“BENVENUTO NELLA TUA NUOVA DESERTICA REALTA’”
e NON CI FECE CAPIRE ALL’EPOCA CHE LA RESISTENZA ERA UNDERGROUND, NEL SOTTOSUOLO.
POI QUEL CHE SEGUE è DA DELIRIO..
VERSIONE DOPPIATA IN ITALIANO e subito sotto QUELLA ORIGINALE

NEO CHIEDE: "CHE COSA SUCCESSE? (What happened?)"

MORPHEUS: "SAPPIAMO SOLO CHE ALL’INIZIO DEL XXI SECOLO L’UMANITA’ INTERA SI RITROVO ‘ UNITA DAI FESTEGGIAMENTI. GRANDE FU LA NOSTRA MERAVIGLIA UNITA ALLA NOSTRA MAGNIFICENZA MENTRE DAVAMO ALLA LUCE I.A. (It started early in the twenty first century, with the birth of artificial intelligence)"

NEO: "I.A. INTELLIGENZA ARTIFICIALE? (Artificial Intelligence)"
MORPHEUS: "LA CUI SINISTRA COSCIENZA PRODUSSE UNA NUOVA GENERAZIONE DI MACCHINE (a singular consciousness that spawned an entire race of machines.At first all they wanted was to be treated as equals, entitled to the
same human inalienable rights. Whatever they were given, it was not enough). ANCORA NON SAPPIAMO CHI COLPI’ PER PRIMO. SE NOI O LORO (We don’t know who struck first.Us or them ). SAPPIAMO PERO’ CHE FUMMO NOI AD OSCURARE IL CIELO ( But sometime at the end of the twenty-first century the battle was joined.). A QUELL’EPOCA LORO DIPENDEVANO DALL’ENERGIA SOLARE, E SI PENSO’ CHE FORSE NON SAREBBERO RIUSCITI A SOPRAVVIVERE, SENZA UNA FONTE ENERGETICA ABBONDANTE COME IL SOLE. NEL CORSO DELLA STORIA IL GENERE UMANO è DIPESO DALLE MACCHINE PER SOPRAVVIVERE. AH AH…AL DESTINO COME SAPPIAMO, NON MANCA IL SENSO DELL’IRONIA (The war raged for generations and
turned the face of our planet from green and blue to black and red.It scorched and burned the sky.Without the sun, the machines sought out a new energy source to survive. They discovered a new form of fusion. All that was required to initiate the reaction was a small electric charge. Throughout human history we have been dependent on machines to survive. Fate, it seems, is not without a sense of irony….SFRUTTANDO CONTEMPORANEAMENTE QUESTE DUE FONTI, LE MACCHINE SI ASSICURARONO INDEFINITAMENTE DI TUTTA L’ENERGIA DI CUI AVEVANO BISOGNO. CI SONO CAMPI, CAMPI STERMINATI, IN CUI GLI ESSERI UMANI NON NASCONO, VENGONO COLTIVATI. A LUNGO NON CI HO VOLUTO CREDERE, POI HO VISTO QUEI CAMPI CON I MIEI OCCHI. HO VISTO MACCHINE LIQUEFARE I MORTI PERCHE NUTRISSERO I VIVI PER VIA ENDOVENOSA (We are, as an energy source, easily renewable and completely recyclable, the dead liquified and fed intravenously to the living. Huge farm-like reapers are harvesting the crop. All they needed to control this new battery was something to occupy our mind. And so they built a prison out of our past, wired it to our brains and turned us into slaves)."


… A PROPOSITO DEL MONDO CAPOVOLTO…
VI INVITO AL MEETING DEL 20 SETTEMBRE 2014 … PARLEREMO PROPRIO DI QUESTO



martedì 26 agosto 2014

SLA (SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA): ECCO LA DIAGNOSI PRECOCE !

SEGNALATO DAL DR. GIUSEPPE COTELLESSA (ENEA)

La disponibilità della tecnica utilizzata dal gruppo del CNR, associato con l’applicazione del  procedimento innovativo depositato nel brevetto ENEA RM2012A000637 ,  consentiranno di conseguire significativi risultati positivi per la cura della SLA.”  G.C.

SLA, la speranza arriva dall'Italia: ecco la diagnosi precoce

http://www.today.it/scienze/sla-ricerca-diagnosi.html


Arriva la possibilità di una diagnosi precoce della Sla. Il risultato, pubblicato su Neurology, è di un gruppo di ricerca italiano che coinvolge l'Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Consiglio nazionale delle ricerche (Istc-Cnr) di Roma e apre la strada allo sviluppo di nuove terapie.
"E' stata dimostrata - ha reso noto il Cnr - per la prima volta la possibilità di diagnosticare precocemente la Sla con un esame di tomografia ad emissione di positroni (Pet) mediante un tracciante analogo al glucosio, utilizzato nella pratica clinica dai centri di medicina nucleare".
"Questa tecnica permette di raggiungere un'accuratezza diagnostica del 95% e rappresenta un passo importante per lo sviluppo nella diagnosi precoce della malattia", ha spiegato Marco Pagani, primo autore dello studio e ricercatore dell'Istc-Cnr che è giunto a questo risultato in collaborazione con Angelina Cistaro, ricercatrice del Centro Pet Irmet di Torino e con Adriano Chiò, direttore del Centro Sla, Azienda ospedaliero universitaria Città della salute e della scienza e Dipartimento di neuroscienze dell'Università degli Studi di Torino.
"Finora - ha sottolineato il ricercatore - la Sla poteva essere diagnosticata esclusivamente attraverso l'indagine clinica e con il supporto di metodiche neurofisiologiche e pertanto richiedeva un lungo periodo di osservazione. L'accelerazione e la maggiore accuratezza della diagnosi di Sla sono fondamentali oltre che per la certezza di reclutare nei trial clinici pazienti con diagnosi confermata anche per lo sviluppo di nuove terapie e per l'identificazione di possibili familiarità sulle quali intervenire precocemente".

da: http://www.today.it/scienze/sla-ricerca-diagnosi.html


SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA STORIA EVOLUTIVA DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA
DI MARCO LA ROSA
E' UN'EDIZIONE OMPHILABS
ACQUISTABILE DIRETTAMENTE DAL SITO OMPHILABS ED IN LIBRERIA

PARTO NATURALE: NUOVA TECNICA PER EVITARE FORCIPE E CESAREO


SEGNALATO DAL DR. GIUSEPPE COTELLESSA (ENEA)

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/08/24/parto-ecco-lodon-device-per-evitare-luso-di-forcipe-e-il-cesareo-demergenza/1073243/

Parto, ecco “l’Odon device” per evitare l’uso di forcipe e il cesareo d’emergenza

Jorge Odón è un meccanico argentino, ma questa storia non ha niente a che vedere con macchine e motori. Quest’uomo, infatti, ha inventato un dispositivo che potrebbe semplificare i parti vaginali operativi. In un caso su dieci, infatti, la fase espulsiva del feto si prolunga eccessivamente, favorendo l’insorgere di complicazioni. I ginecologi possono allora adottare due soluzioni: il parto operativo, attraverso l’utilizzo del forcipe o della ventosa, oppure il cesareo d’emergenza.
L’Odón device, questo il nome dell’apparecchio, potrebbe essere una novità assoluta qualora si decida di procedere con il parto operativo, trattandosi di uno strumento che agisce in maniera meno invasiva sulla madre e sul bambino. Il dispositivo è realizzato da un sacchetto di polietilene e da un manico in teflon, al termine del quale è situata una piccola ventosa che viene appoggiata sulla testa del feto. A quel punto sia il ginecologo che l’ostetrica possono provvedere a pompare una quantità minima di aria attraverso l’apposito condotto, garantendo una presa sicura e delicata intorno alla testa del bambino e una trazione più facile attraverso il canale del parto.
Quest’idea è venuta a Jorge Odón osservando il modo in cui due colleghi estraevano un tappo di sughero caduto dentro una bottiglia di vino attraverso l’utilizzo di un sacchetto di plastica. I due, infatti, avevano infilato la busta nel collo di vetro, lasciandone fuori soltanto i manici. Inclinando la bottiglia, il tappo entrava in contatto con il sacchetto, che veniva poi gonfiato d’aria. A quel punto bastava tirare i manici e il gioco era fatto.
Odón, che aveva già assistito ai parti dei suoi cinque figli, pensò che quel metodo poteva essere una soluzione efficace anche nella fase espulsiva del parto, qualora le spinte della madre non bastassero a far venire fuori il bambino. Con caparbietà il meccanico si mise a fare delle prove con un utero di vetro e una bambola e gli esperimenti sembravano dargli ragione. Ma farsi ascoltare da un medico non era facile; Odón, tuttavia, ebbe la fortuna di incontrare Javier Schvartzman, un ostetrico del Cernic che, dopo un momento di smarrimento, comprese il potenziale di quell’idea. Da quel giorno la strada è diventata tutta in discesa. Al momento, infatti, il dispositivo è sottoposto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità a un test su 100 donne con gravidanze senza complicazioni in Argentina e in Sudafrica.
Ma il condizionale è ancora d’obbligo; come spiega Serena Donati, ricercatrice dell’Istituto Superiore della Sanità, al fattoquotidiano.it: “Bisogna chiarire che il dispositivo non si trova negli ospedali e che è ancora in fase di sperimentazione. Gli studi di validazione sono necessari a dimostrarne l’efficacia e la sicurezza, sia per la madre che per il bambino”.
Qualora fornissero delle risposte positive, l’apparecchio potrebbe essere la risposta ad alcuni problemi: “È uno strumento che sembra comportare minori rischi per il bambino e per la mamma – spiega -; talvolta il forcipe può causare danni al tratto genitale della donna e, come anche la ventosa, può essere responsabile di danni neonatali”. 
Sicuramente il dispositivo avrebbe maggiore successo nei paesi più poveri, dove spesso mancano le attrezzature e il personale è carente: “Una volta verificata la sicurezza e l’efficacia dell’apparecchio, questo potrebbe trasformarsi in uno strumento molto prezioso per i paesi più svantaggiati, dove il rapporto di mortalità materna è ancora altissimo”, conferma la Donati. Secondo gli ultimi dati dell’OMS, infatti, in Africa1 donna su 40 rischia la vita per complicanze durante la gravidanza o il parto, mentre in Europa i numeri parlano di 1 donna ogni 3300.

Inoltre, l’Odón device dovrebbe ridurre il rischio di trasmissione del virus dell’Hiv – altissimo in alcune zone dell’Africa – dalla madre al bambino, limitando il contatto con le mucose del canale del parto. A questo si aggiunge il basso costo di produzione dell’apparecchio, stimato intorno ai 50 dollari, che favorirebbe la diffusione dello strumento nei paesi del Terzo Mondo.
La questione cambia quando veniamo in contatto con le realtà più vicine a noi: “Per quanto riguarda il nostro Paese, lo strumento potrebbe essere un ausilio durante i parti operativi, che tuttavia riguardano soltanto il 3-5% dei nati totali. Per questo è difficile che lo strumento rappresenti una soluzione per l’eccesso dei cesarei in Italia. I professionisti sanitari hanno difatti perso competenze nell’arte ostetrica e preferiscono ricorrere al taglio cesareo che nella maggior parte dei casi viene programmato prima dell’inizio del travaglio”, conclude la Donati.
Anche se nei paesi sviluppati l’apparecchio non dovesse segnare un grande cambiamento, in quelli meno avanzati potrebbe essere di aiuto sia alle donne che ai bambini. Motivo per cui Jorge Odón ha concesso il brevetto a una condizione: nel Sud del mondo il dispositivo dovrà essere venduto al suo prezzo di costo, non un dollaro di più.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/08/24/parto-ecco-lodon-device-per-evitare-luso-di-forcipe-e-il-cesareo-demergenza/1073243/

SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA STORIA EVOLUTIVA DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA
DI MARCO LA ROSA
E' UN'EDIZIONE OMPHILABS
ACQUISTABILE DIRETTAMENTE DAL SITO OMPHILABS ED IN LIBRERIA

giovedì 21 agosto 2014

MADRE NATURA HA UN FIGLIO INGRATO: L'UOMO !



Nombre Cientifico: Dracontium Loretense
Nombre Indígenas: Jergón sacha, fer-de-lance, sacha jergon, hierba del jergon, erva-jararaca, jararaca, jararaca-taia, milho-de-cobra, taja-de-cobra

Usos: AIDS/HIV, tumores cancerosos, problemas gastro-intestinales, hernias (como decoccion aplicada topicamente), temblores de mano, palpitaciones, y para aumentar el sistema inmunologico.

...LA NATURA CI METTE A DISPOSIZIONE OGNI RIMEDIO ...MA L'UOMO SI  E' ALLONTANATO TROPPO DALLA MADRE...


Dracontium loretense: la pianta di origine amazzonica può curare l'AIDS ?

Il dracontium loretense, pianta di origine amazzonica peruviana usata da millenni come antidoto al morso di alcuni serpenti velenosi, possiede straordinarie proprietà antivirali e immunostimolanti.

di: Antonio Colasanti

da: Scienza e Conoscenza

"E la storia si ripete: le piante non sono brevettabili e se non si riesce a fare la sintesi chimica del principio attivo si abbandona tutto.
È quanto succede per il dracontium loretense, pianta di origine amazzonica peruviana usata da millenni come antidoto al morso di sepenti velenosi per uso sia interno che esterno.
Il dottor Roberto Inchuastegiu Gonzales, studiando il perché la pianta avesse tali proprietà, scopre che il suo principio attivo, la dracontina, è in grado di bloccare l'enzima proteasi, cosa che fanno i farmaci attivi contro l'HIV. Dal 1989 al 1993 il dottor Gonzales conduce uno studio su pazienti ammalati di AIDS somministrando in contemporanea il dracontium e l'uncaria tomentosa, il primo con spiccata attività antivirale e il secondo immunostimolante. Risultato: dopo sei mesi di terapia remissione completa della malattia.
Il meccanismo d'azione è che con il blocco dell'enzima proteasi, il virus HIV produce copie imperfette che non sono piu trasmissibili: siccome il veleno di serpente contiene la proteasi, le piante usate sono dei potenti inibitori di tali enzimi. Dal punto di vista botanico il dracontium o jergon sacha e una pianta con una unica foglia gigante e con un grosso stelo che somiglia a una forma di serpente. Il rizoma contiene alcaloidi, flavonoidi, fenoli, triterpeni, saponine.
Per ora sappiamo che la pianta possiede attività antivirali, immunostimolanti, e anti AIDS: dove arrivino tali proprietà non e dato sapere dato che non ci sono sperimentazioni serie a tal proposito.
È curioso sapere che il frutto somiglia in modo impressionante a quello del nostrano arum maculato che pare sia un cibo dei serpenti. La pianta è velenosa in quanto contiene derivati dell'acido cianidrico, ha però attività antinfiammatoria e vermifuga.
Abbiamo tra le mani un potente antivirale, quasi una soluzione all'AIDS da sperimentare in altre patologie virali, comprese il cancro e altre forme degenerative.
Come accade per numerose altre piante abbiamo a disposizione dalla natura i rimedi, ma non sappiamo sfruttarli".


SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA STORIA EVOLUTIVA DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA
DI MARCO LA ROSA
E' UN'EDIZIONE OMPHILABS
ACQUISTABILE DIRETTAMENTE DAL SITO OMPHILABS ED IN LIBRERIA




lunedì 18 agosto 2014

L'ENIGMA DEGLI IPOGEI PREISTORICI: DERINKUYU

Un ipogeo (hypógheios) dal greco ὑπόγειος o ὑπόγαιος (comp. di ὑπό«sotto» e γῆ «terra»); lat. Hypogeum,  è una costruzione sotterranea di interesse storico e antropologico, realizzata interamente dall'uomo o come riadattamento di cavità naturali.
Di fatto, questo genere di riparo per l’uomo preistorico/antico, ha portato ad innumerevoli ipotesi che però non hanno ancora portato ad un’univoca ragione. L’enigma è dunque: perché nei più svariati posti della terra, praticamente nello stesso periodo, l’uomo ha avuto la necessità di ripararsi e vivere per lunghi periodi sotto terra? Pericoli di origine naturale terrestre oppure pericoli di origine extra-terrestre?

ECCOVI UNO DEI PIU’ AFFASCINANTI ESEMPI

BUONA LETTURA


MLR


DERINKUYU, L’ANTICA CITTÀ SOTTERRANEA COSTRUITA DAGLI ANTICHI ASTRONAUTI PER PROTEGGERE L’UMANITÀ?

da: IL NAVIGATORE CURIOSO
http://www.ilnavigatorecurioso.it/2013/09/18/derinkuyu-lantica-citta-sotterranea-costruita-dagli-antichi-astronauti-per-proteggere-lumanita/

Da secoli si raccontano storie di grotte e tunnel nelle profondità della terra, passaggi sotterranei che conducono a regni di demoni e mostri. È possibile che queste leggende nascondano una sorprendente verità? Forse ci sono davvero luoghi misteriosi e inspiegabili sotto i nostri piedi, luoghi le cui origini potrebbero non essere di questo mondo.
La Cappadocia, nella Turchia orientale, è delimitata al nord dal Mar Nero e a sud dalla catena montuosa del Tauro. Nel 1963, una semplice ristrutturazione nella città di Derinkuyu porta ad una scoperta straordinaria. L’apertura della parete di una grotta, rivela un passaggio verso una città sotterranea, antica di migliaia di anni, ad oltre 85 metri di profondità.

Ci sono tredici piani che scendono sottoterra, con pozzi di ventilazione e circa quindicimila bocchette che portano l’aria anche ai livelli più profondi. Per quanto incredibile, le camere rocciose scoperte potevano contenere circa 20 mila  persone tra uomini, donne e bambini. Ci sono perfino tracce di centri religiosi, magazzini, torchi per il vino e stalle per il bestiame. Nei livelli sotterranei sono stati trovati sale da pranzo, cucine annerite dalla fuliggine, cantine, botteghe di alimentari, una scuola, numerose saloni e anche un locale di vago e ristoro tipo un moderno bar. La città ha beneficiato della presenza di un fiume sotterraneo e pozzi d’acqua. Era una piccola città completamente autosufficiente, che ancora oggi stupisce studiosi e ingegneri. La costruzione di una città come Derinkuyu sarebbe stata un’impresa per chiunque, anche in tempi moderni e con attrezzature moderne. Pensare che un’opera del genere sia stata realizzata in un’epoca così remota è semplicemte stupefacente, paragonabile solo alle piramidi d’Egitto. A Derinkuiu, a causa della morbidezza della pietra, bisognava stare molto attenti a fornire abbastanza supporto ai piani superiori con i pilastri, altrimenti ci sarebbero stati crolli catastrofici. Invece, è sorprendente l’assenza di qualsiasi traccia di collasso grave, quindi dobbiamo supporre che dovessero essere particolarmente abili e conoscessero molto bene il materiale roccioso.

Parliamo di popoli antichissimi, ed è difficile immaginare come possano aver fatto a realizzare un’opera del genere. Forse furono aiutati da qualche altra civiltà? Ma chi ha costruito questa enorme città sotterranea? E quale motivazione misteriosa li ha spinti a vivere sottoterra? Perchè qualcuno vorrebbe vivere nella profondità di queste strane caverne? Secondo molti archeologi e studiosi, è probabile che Derinkuyu servisse come rifugio temporaneo durante le invasioni e che sia stata costruita intorno all’800 a.C. dai Frigi, un popolo dell’Età del Bronzo imparentato con i Troiani. Altri credono che sia stata costruita dagli Ittiti, popolo guerriero menzionato nella Bibbia e che aveva prosperato centinaia di anni prima. Ma è possibile che la città sotterranea sia ancora più antica? Secondo i teorici degli “Antichi Astronauti” lo è, e forse di varie migliaia di anni.

Zoroastro:

La Cappadocia faceva parte dell’impero di Zoroastro, di origine persiana, con una delle più antiche tradizioni religiose dell’umanità. Si ritiene che la religione di Zoroastro, una fede antica basata sulle forze opposte del bene e del male, abbia fortemente influenzato sia l’Induismo che il Giudaismo e il Cristianesimo. Fondata intorno al VI secolo a.C., il suo dio principale è il creatore Ahura Mazdā. Nel secondo capitolo del testo sacro zorastriano “Avestā”, Ahura Mazdā salva l’intero genere umano da un distrato ambientale globale, un pò come la storia di Noè nella Bibbia ebraica. Il grande profeta Yima fu incaricato dal creatore di costruire il palazzo “Vara di Yima” al fine di proteggere tutte le creature dall’imminente disastro. Secondo i teorici degli Antichi Astronauti, questo palazzo sarebbe da identificare con l’opera realizzata a Derinkuyu. Come raccontano i testi sacri, Yima costruì una città sotterranea a più piani per proteggere un gruppo scelto di persone e animali non dall’alluvione, ma da un’era glaciale globale.
Nella “Vendidad” viene denominato come il “malvagio inverno”. Secondo molti climatologi classici, l’ultima era glaciale si è verificata circa 18 mila anni fa, terminando intorno al 10 mila a.C. È possibile che Derinkuyu sia stata costruita come rifugio da un devastante inverno globale? Non potendo datare la pietra al carbonio, chiunque può fare ipotesi su quanto sia antica Derinkuyu. Ma se Derinkuyu dovesse essere la città sotterranea che Ahura Mazdā ha ordinato di costruire, forse c’è un sorprendente nucleo storico dietro la leggenda. Se è così, chi o cosa era il dio Ahura Mazdā?

Dai testi sacri zoroastriani, Ahura Mazdā sembra essere il responsabile della gestione di tutto quello che succede sulla Terra. Lo si può leggere in vari modi: potrebbe rappresentare una sorta di forma di coscienza universale che sovraintende alla vita dell’universo e dell’umanità, oppure, molto più concretamente, potrebbe rappresentare un’intelligenza extraterrestre che vigila sul pianeta. Quasi tutti i testi sacri antichi parlano della conoscenza data al genere umano da “divinità” discese dal cielo. È possibile che Ahura Mazdā sia stato un essere intelligente proveniente da un altro mondo e che sia stato riconosciuto come un dio dalle antiche popolazioni terrestri? E se sì, ha fornito la tecnologia necessaria ai suoi seguaci per costruire questo complesso labirinto di protezione contro un disastro ambientale? Ma ci potrebbe essere un’altra inquietante ragione dietro la costruzione di Derinkuyu. Secondo alcuni studiosi, un indizio sarebbe l’insolito sistema di sicurezza della città sotterranea, realizzato con porte da 500 chili posizionate su rotelle e che possono essere spostate da una sola persona. Queste porte sono state realizzate con grande ingegno. In pratica, si possono aprire facendo leva solo dall’interno. Ciò lascia supporre che chiunque abitasse a Derinkuyu si nascondesse da qualcosa o da qualcuno. Secondo i testi antichi zoroastriani, Ahura Mazdā si alza in cielo in un carro divino e muove guerra contro il suo eterno nemico Angra Mainyu, il demone della distruzione. 

È possibile che si tratti, come sostengono molti teorici degli Antichi Astronauti, della raffigurazione di due forze extraterrestri che si scontrano per il controllo della Terra e delle sue risorse?

Solo delle intelligenze evolute avrebbero potuto avere la capacità di alzarsi in volo con dei veicoli aerei (carri divini). Queste entità erano in possesso di quel genere di macchine di cui si legge in ogni cultura antica del mondo! Basti pensare alle “Vimana” della tradizione Indù o al “Carro di Fuoco” nella Bibbia ebraica che rapisce il profeta Elia portandolo in cielo. Se prendiamo in considerazione la tradizione zoroastriana, ci sono chiari accenni ad una sorta di battaglia aerea tra fazioni in guerra. Perciò, è molto probabile che le grotte di Derinkuyu siano state usate come riparo contro i bombardamenti aerei degli extraterrestri che si combattevano tra loro. Se un veicolo aereo sorvola Derinkuyu ad alta velocità, non potrà mai vedere le bocchette di areazione della città sotterranea. Derinkuyu è il rifugio antiaereo per eccellenza! 


SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA STORIA EVOLUTIVA DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA
DI MARCO LA ROSA
E' UN'EDIZIONE OMPHILABS
ACQUISTABILE DIRETTAMENTE DAL SITO OMPHILABS ED IN LIBRERIA




giovedì 14 agosto 2014

L’influenza della CO2 atmosferica sulla qualità del frumento duro


SEGNALATO  DAL DR. G.COTELLESSA (ENEA)


Il mese di aprile di quest'anno ha segnato un record negativo: per la prima volta nella storia la CO2 atmosferica, misurata sull'osservatorio di Mauna Loa alle isole Hawaii, non è mai scesa sotto le 400 parti per milione (ppm), contro le circa 320 misurate a metà del secolo scorso. La CO2 atmosferica trattiene all'interno dell'atmosfera la radiazione infrarossa, contribuendo al cosiddetto "effetto serra" e quindi al riscaldamento globale del nostro pianeta. Ma la CO2 è anche la principale fonte di nutrimento delle piante, che la fissano dall'atmosfera tramite la fotosintesi e la trasformano in sostanza organica, che è alla base della catena alimentare e quindi della vita sul nostro pianeta. Per questo occorre studiare come le piante coltivate si adatteranno alle condizioni di CO2 elevata e selezionare varietà che, meglio di altre, siano capaci di crescere e produrre nelle nuove condizioni climatiche.
Con il finanziamento della fondazione AGER (Agroalimentare e Ricerca), il Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura (CRA) - Centro per la Genomica di Fiorenzuola d’Arda e Centro per la Cerealicoltura di Foggia, in collaborazione con il CNR - Istituto di Biometeorologia di Firenze, e l'ENEA - Laboratorio Biotecnologie Verdi di Roma, ha realizzato un esperimento denominato “FACE” (Free Air CO2 Enrichment), che permette di studiare l’effetto dell’aumento della CO2 atmosferica sulla crescita del frumento duro in condizioni di campo aperto.
Il frumento duro è alla base della filiera della pasta e l'Italia è all'avanguardia in questa filiera, dalla produzione di sementi alla coltivazione, alla trasformazione. Per mantenere questa posizione competitiva, è importante comprendere gli effetti dei cambiamenti climatici sulla produzione. Nel corso di due anni di sperimentazione, l'esperimento FACE ha analizzato il comportamento di 12 varietà di frumento duro, cresciute in condizioni di campo in un’atmosfera contenente circa 570 ppm di CO2 (la concentrazione attesa per il 2050). I primi risultati hanno dimostrato un generale aumento di biomassa vegetale e di granella. Tuttavia, analisi più approfondite hanno dimostrato una diminuzione del contenuto proteico e quindi una minore qualità della pasta ottenuta dalla semola. Inoltre, le analisi del metabolismo delle piante effettuate presso l'ENEA hanno messo in evidenza la diminuzione significativa, nella granella ottenuta in condizioni di CO2 elevata, di una serie di sostanze a funzione nutrizionale (amminoacidi, fosfolipidi) o protettiva (insetticidi naturali).
Nello stesso tempo è stata riscontrata, nelle diverse varietà analizzate, una variabilità genetica nelle risposte alla CO2 elevata, che lascia sperare sulla possibilità di realizzare, tramite miglioramento genetico assistito, nuove varietà di grano duro, adattate a condizioni di CO2 elevata.
L'ENEA ha una forte tradizione sul miglioramento genetico del frumento duro ed è un punto di riferimento internazionale sulla genomica delle piante agrarie.

DA ENEA:



SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA STORIA EVOLUTIVA DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA
DI MARCO LA ROSA
E' UN'EDIZIONE OMPHILABS
ACQUISTABILE DIRETTAMENTE DAL SITO OMPHILABS ED IN LIBRERIA

http://www.omphilabs.it/prod/L-UOMO-KOSMICO.htm




lunedì 11 agosto 2014

NUOVE FRONTIERE IN CAMPO MEDICO DIAGNOSTICO

NUOVO AGENTE DI CONTRASTO PER LA RISONANZA MAGNETICA

SEGNALATO DAL DR. GIUSEPPE COTELLESSA (ENEA)

“La disponibilità del nuovo agente, associato con l’applicazione procedimento innovativo depositato nel brevetto ENEA RM2012A000637 ,  consentiranno di conseguire significativi risultati positivi per la salute umana.” G.C.

IL POLITECNICO DI MILANO HA SVILUPPATO PERFECTA, UNA MOLECOLA CHE SARÀ IMPIEGATA COME AGENTE DI CONTRASTO SUPER-FLUORURATO PER OTTENERE IMMAGINI IN VIVO AD ALTA RISOLUZIONE

La Risonanza Magnetica Nucleare è uno degli strumenti diagnostici più precisi ed efficienti in medicina. Un passo avanti verso un'affidabilità ancora maggiore è stato oggi compiuto grazie a un innovativo agente di contrasto sviluppato da ricercatori del Politecnico di Milano, della Fondazione Istituto Neurologico "Carlo Besta" di Milano e della "Fondazione Centro Europeo di Nanomedicina" (CEN).
PERFECTA, questo il nome dato dai ricercatori alla molecola oggetto dello studio pubblicato sulla rivista The Journal of the American Chemical Society della Società Chimica Americana (ACS), sarà impiegata come agente di contrasto super-fluorurato per ottenere immagini in vivo ad alta risoluzione.
Non esistendo molecole fluorurate endogene nel nostro corpo, sarà possibile rilevare la presenza chiara di questo agente che sarà evidenziato con un segnale di contrasto che le metodiche standard basate sull'atomo di idrogeno non consentono di ottenere.
PERFECTA può essere utilizzata in varie modalità.
E' possibile marcare sterilmente cellule e quindi iniettarle, studiando il cosiddetto "cell trafficking", ovvero dove le cellule si dirigeranno (ad esempio nei linfonodi). Oppure si può abbinare l'agente di contrasto ad una proteina specifica per le cellule che si vogliono indagare, come ad esempio quelle di un tumore, che diventano in questo modo visibili in risonanza.
La nuova molecola può essere utilizzata con queste modalità perché i ricercatori sono riusciti a renderla solubile in acqua. Da principio, infatti, essa poteva essere definita come una "goccia superfluorurata" altamente insolubile, ma i ricercatori sono stati in grado di portarla in acqua utilizzando prodotti biocompatibili e tecniche convenzionali.
La sua preparazione è dunque semplice e riproducibile, al contrario degli esempi riportati finora in letteratura. PERFECTA ha dimostrato inoltre elevata compatibilità cellulare accompagnata da tossicità pressoché nulla.
I risultati ottenuti dalle sperimentazioni in vitro hanno superato le migliori attese ponendo questo nuovo mezzo di contrasto nettamente al di sopra di quelli attualmente disponibili. Sulla base di questi dati, il team scientifico milanese sta sviluppando PERFECTA in diverse applicazioni sperimentali in vivo.

L'Articolo scientifico
"A Superfluorinated Molecular Probe for Highly Sensitive in Vivo19F-MRI". J. Am. Chem. Soc. (2014). DOI: 10.1021/ja503270n 

_____________________________________________________________________________



RICOSTRUITA L'EMBRIOGENESI CELLULA PER CELLULA

SEGNALATO DAL DR. GIUSEPPE COTELLESSA (ENEA)

 “Il procedimento del brevetto RM2012A000637 potrà potenziare notevolmente il campo delle applicazioni ed i risultati conseguibili con la nuova tecnica di imaging” G.C.

UNA NUOVA TECNICA DI IMAGING UTILIZZA DATI DI MICROSCOPIA SU LARGA SCALA PER RICOSTRUIRE I MOVIMENTI DI OGNI CELLULA DI UN EMBRIONE



Ricercatori del Howard Hughes Medical Institute hanno appena annunciato un software per visualizzare ogni singola cellula di un organismo mentre cresce. Il programma può seguire e mostrare i movimenti tridimensionali delle cellule mentre si sviluppano.
Il volume di informazioni su come la vita si forma e funziona è di importanza incalcolabile per la ricerca scientifica. L'unico problema sarebbe la richiesta di potenza computazionale richiesta per gestire così tanti dati, un problema presente fino ad ora.
I ricercatori con il software sviluppato possono infatti non solo fare un track di ogni cellula, ma anche accelerare il processo o portarlo indietro per ottenere nuove prospettive su come la materia organica si organizza per formare un organismo.
Ma la cosa forse ancora più impressionante è che il programma è abbastanza efficiente per funzionare sulla scheda grafica di computer desktop medio.
La grande speranza per questa nuova tecnica di imaging cellulare è che potremo essere in grado di comprendere meglio come qualche volta le cose vadano male e come le malattie conseguenti si sviluppano.

L'Articolo scientifico
Fernando Amat, William Lemon, Philipp J Keller, et al.
 "Fast, accurate reconstruction of cell lineages from large-scale fluorescence microscopy data". Nature Methods (2014). DOI: 10.1038/nmeth.3036 



SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA STORIA EVOLUTIVA DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA
DI MARCO LA ROSA
E' UN'EDIZIONE OMPHILABS
ACQUISTABILE DIRETTAMENTE DAL SITO OMPHILABS ED IN LIBRERIA

http://www.omphilabs.it/prod/L-UOMO-KOSMICO.htm




venerdì 8 agosto 2014

UFO NELL'ANTICHITA' ...ANCHE IN CINA


Da: IL NAVIGATORE CURIOSO
 http://www.ilnavigatorecurioso.it/2014/08/05/dettagliato-avvistamento-ufo-da-parte-di-un-eminente-scienziato-cinese-nellanno-mille/

DETTAGLIATO AVVISTAMENTO UFO DA PARTE DI UN EMINENTE SCIENZIATO CINESE NELL’ANNO MILLE

Shen Kuo è stato un geologo, astronomo, ambasciatore, matematico, cartografo, zoologo, botanico, generale, ingegnere idraulico, farmacologo cinese, nonché autore e burocrate della Dinastia Song (960-1279) in Cina. Tra i suoi scritti, che coprono molti argomenti, esiste anche un documento che descrive in dettaglio l'avvistamento di un oggetto volante non identificato.
Nel 1970, ll professor Zhang Longqiao, del dipartimento cinese del Peking Teachers College, scoprì un brano contenuto in un libro scritto da un famoso scienziato cinese dell’anno 1000, Shen Kuo (1031-1095), nel quale sembra essere registrato in maniera dettagliata un vero e proprio avvistamento UFO.
Il libro, dal titolo “Mengxi Bitan”, è ritenuta dagli storici una fonte autorevole, soprattutto per il fatto di essere stato scritto da Shen Kuo, uno dei più grandi scienziati cinesi del 11° secolo. Kuo, infatti, è stato un astronomo, matematico, geologo, zoologo, diplomatico, ingegnere, inventore, musicista, ministro delle finanze, e altro ancora, vissuto durante il governo della dinastia Song (960-1127).
Nel testo dello scienziato cinese è possibile leggere quanto segue:
“Negli anni dell’Impero Jiayou (1056-1064) un oggetto volante luminoso, simile ad una perla, ha fatto spesso la sua comparsa sulla prospera città di Yangzhou, nella provincia di Jiangsu, soprattutto di notte. In un primo momento l’oggetto è stato visto su un lago di Tienzhang, nella contea di Anhui, e successivamente sul Lago Pishe, a nord ovest di Gaoyou County nel Jiangsu. Successivamente, fu visto spesso dagli abitanti locali vicino al lago Xingkai. Una notte, un uomo che vive in riva al lago, nel corso dei suoi studi all’aperto, si trovo di fronte alla perla splendente. L’oggetto aprì la sua porta e una marea di luce intensa, simile ai raggi di sole, schizzo fuori di esso. [...] La luce bianco-argento intenso era troppo forte per gli occhi umani; la sua intensità era tale da proiettare ombre di ogni albero in un raggio di dieci chilometri. Lo spettacolo era simile al sorgere del Sole. Poi, tutto ad un tratto, l’oggetto è decollato a una velocità tremenda, per poi scendere nel lago come il sole che tramonta”. “Dopo che la perla fece la sua comparsa nella città di Fanliang a Yangzhou, gli abitanti locali, che l’avevano vista di frequente, costruirono un padiglione sul ciglio della strada, chiamandolo “Il Padiglione della Perla”. Molti curiosi venivano da lontano in barca, in attesa di poter vedere la perla imprevedibile”.
Il professor Zhang è incline a ritenere che questa testimonianza, così chiara e semplice, potrebbe fornire un indizio in grande stile che un oggetto volante proveniente da un altro pianeta è atterrato da qualche parte vicino Yangzhou nell’11° secolo.
È evidente che il racconto di Shen Kuo non si basa su allucinazioni, visioni religiose o cose simili, ha detto Zhang. Nemmeno creature bioluminescenti, come le lucciole, sarebbero state sufficientemente gigantesche per essere descritte come così luminose da non poter essere viste ad occhio nudo. E poi, è altamente improbabile che uno scienziato come Kuo scambiasse lucciole per astronavi!
Nello stesso libro, Shen Kuo descrive altre osservazioni scientifiche che, alla luce di quanto sappiamo oggi, risultano estremamente accurate. Ad esempio, è stato il primo pensatore a fornire una descrizione dettagliata del funzionamento della bussola magnetica. Poi, formulò un’ipotesi per la formazione della terra (geomorfologia), basandosi sull’osservazione di fossili marini trovati nelle Montagne di Taihang, della deposizione di limo, dell’erosione del suolo. Col suo collega, l’astronomo Wei Pu, studiò il moto della Luna e sviluppò diversi strumenti astronomici. Inoltre, sostenne la teoria che le maree fossero collegate al moto lunare e ipotizzò che il Sole e la Luna fossero corpi sferici, invece che piatti.


SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA STORIA EVOLUTIVA DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA
DI MARCO LA ROSA
E' UN'EDIZIONE OMPHILABS
ACQUISTABILE DIRETTAMENTE DAL SITO OMPHILABS ED IN LIBRERIA

http://www.omphilabs.it/prod/L-UOMO-KOSMICO.htm






martedì 5 agosto 2014

TV DIGITALE E SCIE CHIMICHE: IL CONNUBIO PERFETTO PER IL CONTROLLO MENTALE (?)


SEGNALATO DAL DR. GIORGIO PATTERA (BIOLOGO, GIORNALISTA)

giorgio.pattera@alice.it

TV DIGITALE E SCIE CHIMICHE: IL CONNUBIO PERFETTO PER IL CONTROLLO MENTALE

Pubblicato da Edoardo Capuano il 21 gennaio 2014 su ecplanet.com

“I televisori di Stati Uniti e Canada sono diventati digitali al 100 % (obbligatori dal febbraio 2009 ma ormai siamo costretti al loro utilizzo anche in Europa), implementando il loro uso dei segnali delle frequenze Sound of Silence (al fine di collegare con successo le torri GWEN), che permetteranno il controllo illimitato, completo e massiccio della mente e della coscienza dei popoli. Esistono solide prove che alcuni elitisti progettano di estendere definitivamente la capacità di questa tecnologia H.A.A.R.P. fino a comprendere tutte le persone in ogni continente.”

Televisione spazzaturaDi mezzo ci sono le ESSE ESSE, ma i nazisti questa volta non c'entrano, mi riferisco ai criminali più pericolosi e subdoli che già quasi controllano economicamente il globo.
Il tema è un altro tabù, strettamente interconnesso all'aerosolterapia bellica realizzata in gran parte del mondo dal governo degli Stati Uniti d'America, a base di scie chimiche imbottite di sostanze tossiche, come ad esempio il bario che rende l'aria più elettroconduttiva.
Si chiama in gergo tecnico “Sistema di Gamma Acustica Silenziosa (SSSS)”. Così magari non dice niente ai più.
Ma se aggiungiamo l’espressione trasmissione tv digitale, qualcuno ricorderà la fretta per espanderla. Chi non rammenta la premura che hanno avuto anche in Italia, nel far sì che in un arco di tempo breve il segnale digitale raggiungesse ogni regione dello Stivale?
Per il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d’America è il “Sistema di gamma acustica silenziosa, chiamato Squad (squadra, sezione). Nel settore privato questa tecnologia è denominata sistema silenzioso di presentazione subliminale (Silent Subliminal Presentation System).
In materia vengono usati nomi ingannevoli come parlare… cervello… subliminale… silenziosa (Speak Brain Silent Subliminals) per i prodotti basati su SSSS. In qualsiasi modo chiamiate questa tecnologia, SSSS usa un programma subliminale che emette delle onde a frequenze molto alte e potenti (Ultra High Frequency) UHF, inserendo dei messaggi direttamente nel subconscio umano.
È stato perfezionato due decenni fa dal Dipartimento della Difesa U.S.A. ed è stato testato sui soldati dell’esercito di Saddam Hussein durante la guerra del golfo del 1991. E in seguito anche in Somalia. SSSS è un’arma proibita a livello internazionale, sviluppata per una missione particolare: il graduale e totale controllo della popolazione occidentale, ed infine mondiale.
La tecnologia bellica SSSS dello zio Sam è collegata al nuovo sistema digitale tv. Vale a dire: può entrare nella mente della popolazione inconsapevole. Può essere amplificata con tanti dispositivi inclusi H.A.A.R.P. e le torri di GWEN (Ground Wave Emergency). Tradotto: significa centrare l’intera popolazione del pianeta Terra. Il raggio di questa tecnologia attraverso i riscaldatori ionosferici (stazioni fisse e mobili) che sparano onde Elf nella ionosfera, poi rifratte sulla Terra, investono tutte le popolazioni senza distinzioni di confini statali. Il fenomeno sta accadendo sotto i nostri occhi distratti e penetrando nelle nostre menti, tranne che in quelle dei negazionisti, appunto dementi irreversibili.
Ma l’aspetto più pericoloso di SSSS è di non essere identificabile da chi è preso come bersaglio, perché esso trasmette il suo programma direttamente nel cervello umano tramite il senso dell’udito, delle frequenze non percepibili come suono. Ognuno di noi sul pianeta è sensibile al controllo della mente da SSSS. Le onde UHF possono essere trasmesse su lunghe distanze da fonti lontane e possono attraversare muri e oggetti come se non ci fossero, Le frequenze usate per la trasmissione TV si dividono in due gamme: VHF (Very High Frequency: frequenze molto alte) e UHF (Ultra High Frequency: frequenze ultra alte). SSSS è stato progettato per usare le UHF come onde portanti.
Comunque la cosa più insidiosa è il fatto che collegando degli schemi di un elettroencefalogramma (EEGs) di un individuo a dei super computers, questi possono essere digitalmente alterati ed archiviati per essere ritrasmessi via digitale UHF. Questo super computer può identificare ed isolare dal cervello gruppi di emozioni a bassa ampiezza, sintetizzarli ed archiviarli su un altro computer. In altri termini, studiando le caratteristiche delle onde cerebrali che si verificano quando un soggetto sperimenta un’emozione particolare, gli scienziati hanno identificato il modello di onda (frequenza) concomitante del cervello. Così possono adesso duplicarlo. Questi gruppi di emozioni firmati e modificati possono essere trasmessi da frequenze portanti come le UHF direttamente al cervello. Dove questi vettori silenziosi possono innescare la stessa emozione in un altro essere umano. In altre parole se il gruppo di emozioni trasmette un sentimento di disperazione, questo sarà direttamente alimentato nel cervello (cavia) tramite onde radio invisibili.
Il meccanismo che altera la mente si basa su una tecnologia portante subliminale: Spread Spectrum silenzioso suono (SSSS). È stata sviluppata da Oliver Lowery di Norcross, Georgia, ed è descritta nel brevetto US # 5.159.703, “Silent Subliminal Presentation System”, datata 27 ottobre 1992. Nell’abstract del brevetto è scritto:
«Un sistema di comunicazione silenzioso in vettori non-fonetiche, nell’intervallo molto basso o molto alta frequenza audio o nell’adiacente spettro di frequenza ultrasonica sono in ampiezza o frequenza modulate con l’intelligenza desiderata e propagate acusticamente o vibrazionalmente, per incentivo in cervello, tipicamente attraverso l’uso di altoparlanti, cuffie, o trasduttori piezoelettrici. Le portanti modulate possono essere trasmessi direttamente e in tempo reale o possono essere comodamente registrati e conservati su supporti meccanici, magnetici o ottici per la trasmissione differita o ripetuta a chi ascolta».
Ecco cosa si legge su Revolution (anno 2012) di Dieter Broers, ricercatore in neurologia:
«Uno dei nostri risultati più sorprendenti è stato che le onde cerebrali dei soggetti partecipanti al test possono essere modificate attraverso l’esposizione del cervello alle onde elettromagnetiche. Abbiamo poi scoperto che potremmo anche controllare le onde cerebrali dei soggetti con l’uso di questi campi, per esempio elevando una frequenza cerebrale da 10 Hz a 12 Hz, utilizzando un campo elettromagnetico esogeno di 12 Hz. I campi di forza specifici e i livelli di intensità dei campi di forza inducono delle percezioni che altrimenti possono essere indotte dalla somministrazione di sostanze psicoattive. Un normale campo geomagnetico ci permette di mantenere un normale stato di coscienza vigile, compreso il nostro senso del tempo, mentre un campo geomagnetico gravemente anormale, o l’assenza di un campo magnetico terrestre, provoca degli stati mentali anormali e uno squilibrio del nostro senso del tempo. In altre parole, l’effetto dei disturbi geomagnetici è molto simile a quello dell’assunzione di droghe allucinogene».
Un'altra affermazione disarmante è stata fatta nello studio ON THE POSSIBILITY OF DIRECTLY ACCESSING EVERY HUMAN BRAIN BY ELECTROMAGNETIC INDUCTION OF FUNDAMENTAL ALGORITHMS (anno 1995). L’autore che si riferisce all’atmosfera di Gaia, è lo scienziato M.A. Persinger della Laurentian University:
«Negli ultimi vent'anni (Persinger, Ludwig, & Ossenkopp, 1973) è emerso un potenziale che era improbabile in passato ma che è ora marginalmente attuabile. Questo potenziale è la capacità tecnica di influenzare direttamente la maggior parte dei circa sei miliardi di cervelli della specie umana senza la mediazione delle modalità sensoriali classiche, mediante la generazione di informazione neurale all'interno di un mezzo fisico entro il quale sono immersi tutti i membri della specie».
Gli stimoli subliminali, (“sotto la soglia”), contrariamente a stimoli sovraliminali o “sopra la soglia”, sono tutti gli stimoli sensoriali al di sotto della soglia assoluta della percezione cosciente di un individuo. Nel 2007, come parte della “Ipnosi, innesco subconsciente e branding” 1.400 delegati sono stati esposti al film Picnic con 30 inserti subliminali in un periodo di 90 secondi. Quando fu loro chiesto di scegliere uno dei due marchi di fantasia, Delta e Theta, l’81 per cento di essi scelse il brand suggerito dai tagli subliminali, Delta. Gli stimoli visivi possono essere velocemente flashati prima che un individuo sia in grado di elaborarli, o flashati e poi mascherati, interrompendo così il processo. Gli stimoli uditivi possono essere riprodotti al di sotto del volume udibile, analogamente mascherati da altri stimoli o registrati al contrario in un processo chiamato backmasking.
Jeff Rense in “Educate Yourself” del 22 Dicembre 2008 offre una panoramica di una tecnologia psicotronica segreta del Pentagono conosciuta come Silent Sound Spread Spectrum pienamente operativa dal primi anni ’90:
«Gli effetti fisici, emotivi e psicologici di questa tecnologia furono così gravi che 75.000 e poi altri 125.000 (o più) membri delle truppe irachene uscirono dai loro bunker nel mezzo del deserto, sventolando bandiere bianche e cadendo in ginocchio davanti alle truppe statunitensi, baciando letteralmente gli stivali o le mani ai loro persecutori. Perché avrebbero mai dovuto farlo se questi veterani della guerra in Iran avevano promesso la “madre di tutte le battaglie”? Il 23 Marzo 1991 fu data una breve notizia sotto forma di servizio per un bollettino della ITV News Bureau Ltd, dal titolo La Guerra Psicologica High-Tech arriva in Medio Oriente “Operazione Desert Storm” in Iraq, in cui si scriveva che “un programma incredibile e altamente classificato di psy-ops che utilizza tecniche di ‘Silent Sound’ è stato implementato con successo”.
Subliminalmente, una potente tecnologia era al lavoro. Un sofisticato sistema elettronico ideato per ‘parlare’ direttamente alla mente dell’ascoltatore, per alterare e trascinare le sue onde cerebrali, per manipolare i suoi modelli elettroencefafalografici (EEG) e quindi impiantare artificialmente stati emotivi negativi – sentimenti di intensa paura, ansia, disperazione e senso di impotenza sono stati creati nelle truppe irachene. Esso impianta tali emozioni nelle loro menti».
Mai sentito parlare delle di Torri GWEN? “Sound of Silence” è una parola in codice militare e di intelligence che definisce alcune armi psicotroniche di controllo mentale di massa, ampiamente utilizzata dal “moderno” esercito degli Stati Uniti. Questa arma segreta che altera la mente è basata su una cosa che si chiama tecnologia subliminale a vettore o Silent Sound Spread Spectrum (SSSS). Essa è descritta nel brevetto statunitense n. 5.159.703 – “Silent Subliminal Presentation System” per uso commerciale nel 1992. L’abstract del brevetto recita:
«Un sistema di comunicazione silenziosa in cui i vettori non acustici, nella gamma di frequenze molto basse (ELF) o ad altissima frequenza audio (VHF)… si propagano acusticamente o per via vibrazionale, per induzione nel cervello, in genere attraverso l’uso di altoparlanti, cuffie, o trasduttori piezoelettrici».
Questo dispositivo, il “Sound of Silence”, consente l’impianto ingiustificato di pensieri specifici ed emozioni in ignari esseri umani. In breve, ha la capacità reale di trasformare gli esseri umani in semplici marionette nelle mani di alcuni “controllori”, o burattinai.
I televisori di Stati Uniti e Canada sono diventati digitali al 100 per cento (obbligatori dal febbraio 2009 ma ormai siamo costretti al loro utilizzo anche in Europa), implementando il loro uso dei segnali delle frequenze Sound of Silence (al fine di collegare con successo le torri GWEN), che permetteranno il controllo illimitato, completo e massiccio della mente e della coscienza dei popoli. Esistono solide prove che alcuni elitisti progettano di estendere definitivamente la capacità di questa tecnologia H.A.A.R.P. fino a comprendere tutte le persone in ogni continente.
Secondo l’US Air Force (anno 1982), le onde ELF hanno un numero di potenziali usi militari, tra cui:
«il controllo della folla, il controllo della sicurezza delle installazioni militari, e delle tecniche anti-uomo nella guerra tattica – e la produzione di una distorsione percettiva o disorientamento da lieve a grave».
Le prime ricerche in effetti di stimolazione visiva e uditiva subliminali sono esemplificate da US Pat. No. 3.060.795 di Corrigan, et al. 3.278.676 e di Becker. US Pat. No. 4.395.600 di Lundy e Tyler è rappresentativo di successivi sviluppi nelle tecniche di messaggi subliminali di oggi.

Ecco tutta una serie di brevetti inquietanti acquisiti dal Pentagono:

US Patent & Trademark Office, Patent Full Text and Image Database
United States Patent 4,395,600 Auditory subliminal message system and method
United States Patent 3.278.676, Becker Apparatus for producing visual and auditory stimulation
United States Patent 5,270,800 Subliminal message generator
United States Patent 3,712,292 METHOD AND APPARATUS FOR PRODUCING SWEPT FREQUENCY-MODULATED AUDIO SIGNAL PATTERNS FOR INDUCING SLEEP
United States Patent 4,141,344 Sound recording system (descrizione google trad: “In un programma di registrazione audio, come la musica o voce, su un registratore a nastro magnetico che opera segnale generatore di corrente alternata ad una frequenza inferiore a circa 14 Hz fornisce una base AC per il segnale audio del programma. Questo 14 Hz o inferiore del segnale AC è percepito a orecchio dell'ascoltatore di creare uno stato Alpha Theta o nel suo cervello quando il nastro viene riprodotto.”)
United States Patent 4,777,529 Auditory subliminal programming system
United States Patent 4,834,701 Apparatus for inducing frequency reduction in brain wave (descrizione google trad: “Riduzione della frequenza in onda cervello umano è inducibile, consentendo cervello umano di percepire il suono battito 4-16 hertz. Tale battuta suono può essere facilmente realizzato con un apparato, comprendente almeno una sorgente sonora generare un insieme di segnali a bassa frequenza differenti tra loro in frequenza da 4-16 hertz. Elettroencefalografico studio ha rivelato che il suono battito è efficace per ridurre beta-alfa-ritmo in ritmo, nonché a mantenere alfa-ritmo.”
Freedom of Information Act (FOIA) - ELF/VLF Wave-injection and Magnetospheric Probing with HAARP Subliminal Behavior Modification Through TV, Computer, Described in US Patent #6,506,148
"It is therefore possible to manipulate the nervous system of a subject by pulsing images displayed on a nearby computer monitor or TV set. For the latter, the image pulsing may be imbedded in the program material, or it may be overlaid by modulating a video stream."
-- US Patent and Trade Office, Patent #6,506,148 on subliminal behavior modification, 1/14/2003
United States Patent 6,506,148
Loos, January 14, 2003
Nervous system manipulation by electromagnetic fields from monitors
USP # 6,488,617 (December 3, 2002), Method and Device for Producing a Desired Brain State
Abstract: A method and device for the production of a desired brain state in an individual contain means for monitoring and analyzing the brain state while a set of one or more magnets produce fields that alter this state. A computational system alters various parameters of the magnetic fields in order to close the gap between the actual and desired brain state. This feedback process operates continuously until the gap is minimized and/or removed.
USP # 6,239,705 (May 29, 2001), Intra-Oral Electronic Tracking Device
Abstract: An improved stealthy, non-surgical, biocompatable electronic tracking device is provided in which a housing is placed intraorally. The housing contains microcircuitry. The microcircuitry comprises a receiver, a passive mode to active mode activator, a signal decoder for determining positional fix, a transmitter, an antenna, and a power supply. Upon receiving a coded activating signal, the positional fix signal decoder is energized, determining a positional fix. The transmitter subsequently transmits through the antenna a homing signal to be received by a remote locator.
USP # 6,091,994 (July 18, 2000), Pulsative Manipulation of Nervous Systems
Abstract: Method and apparatus for manipulating the nervous system by imparting subliminal pulsative cooling to the subject's skin at a frequency that is suitable for the excitation of a sensory resonance. At present, two major sensory resonances are known, with frequencies near 1/2 Hz and 2.4 Hz. The 1/2 Hz sensory resonance causes relaxation, sleepiness, ptosis of the eyelids, a tonic smile, a "knot" in the stomach, or sexual excitement, depending on the precise frequency used. The 2.4 Hz resonance causes the slowing of certain cortical activities.
USP # 6,052,336 (April 18, 2000), Apparatus and Method of Broadcasting Audible Sound Using Ultrasonic Sound as a Carrier
Abstract: An ultrasonic sound source broadcasts an ultrasonic signal which is amplitude and/or frequency modulated with an information input signal originating from an information input source. The modulated signal, which may be amplified, is then broadcast via a projector unit, whereupon an individual or group of individuals located in the broadcast region detect the audible sound.
USP # 5,539,705 (July 23, 1996), Ultrasonic Speech Translator and Communications System
Abstract: A wireless communication system, undetectable by radio-frequency methods, for converting audio signals, including human voice, to electronic signals in the ultrasonic frequency range, transmitting the ultrasonic signal by way of acoustic pressure waves across a carrier medium, including gases, liquids and solids, and reconverting the ultrasonic acoustic pressure waves back to the original audio signal. This invention was made with government support under Contract DE-ACO5-840R2l400, awarded by the US Department of Energy to Martin Marietta Energy Systems, Inc.
USP # 5,507,291 (April 16, 1996), Method and an Associated Apparatus for Remotely Determining Information as to Person's Emotional State
Abstract: In a method for remotely determining information relating to a person's emotional state, an waveform energy having a predetermined frequency and a predetermined intensity is generated and wirelessly transmitted towards a remotely located subject. Waveform energy emitted from the subject is detected and automatically analyzed to derive information relating to the individual's emotional state.
USP # 5,159,703 (October 27, 1992), Silent Subliminal Presentation System
Abstract: A silent communications system in which nonaural carriers, in the very low or very high audio frequency range or in the adjacent ultrasonic frequency spectrum, are amplitude or frequency modulated with the desired intelligence and propagated acoustically or vibrationally, for inducement into the brain.
USP # 5,017,143 (May 21, 1991), Method and Apparatus for Producing Subliminal Images
Abstract: A method and apparatus to produce more effective visual subliminal communications. Graphic and/or text images, presented for durations of less than a video frame, at organized rhythmic intervals, the rhythmic intervals intended to affect user receptivity, moods or behavior.
USP # 4,877,027 (October 31, 1989), Hearing System
Abstract: Sound is induced in the head of a person by radiating the head with microwaves in the range of 100 megahertz to 10,000 megahertz that are modulated with a particular waveform. The waveform consists of frequency modulated bursts. Each burst is made up of 10 to 20 uniformly spaced pulses grouped tightly together. The burst width is between 500 nanoseconds and 100 microseconds. The bursts are frequency modulated by the audio input to create the sensation of hearing in the person whose head is irradiated.
USP # 3,951,134 (April 20, 1976), Apparatus & Method for Remotely Monitoring & Altering Brain Waves
Abstract: Apparatus for and method of sensing brain waves at a position remote from a subject whereby electromagnetic signals of different frequencies are simultaneously transmitted to the brain of the subject in which the signals interfere with one another to yield a waveform which is modulated by the subject's brain waves. The interference waveform ... is re-transmitted by the brain to a receiver where it is demodulated and amplified. The demodulated waveform also can be used to produce a compensating signal which is transmitted back to the brain to effect a desired change in electrical activity therein.
Note: To see many other patents dealing with subliminal behavior modification and manipulation, click here. The last patent above describing the ability to remotely effect a desired change in the brain is from 1976. Most of this research is kept secret or even top secret for "national security" reasons. Secret research labs are usually at least 10 years in advance of anything available to the public. Could it be that certain groups now have the ability to project voices into people's heads? For a Washington Post article with astounding information on this phenomenon, click here. Let us work together so that these technologies are use not for political and profit purposes, but rather for the good of humanity.

FONTE:

SE TI E' PIACIUTO QUESTO POST NON PUOI PERDERE:

LA VERA STORIA EVOLUTIVA DELL'UOMO E' COME CI HANNO SEMPRE RACCONTATO? OPPURE E' UNA STORIA COMPLETAMENTE DIVERSA?

"L'UOMO KOSMICO", TEORIA DI UN'EVOLUZIONE NON RICONOSCIUTA
DI MARCO LA ROSA
E' UN'EDIZIONE OMPHILABS
ACQUISTABILE DIRETTAMENTE DAL SITO OMPHILABS ED IN LIBRERIA